Madre uccide le tre figlie e chiama polizia

1 settimana fa
17 Ottobre 2020
di redazione

Madre uccide le tre figlie e chiama polizia. Una donna è stata arrestata a Vienna dopo aver chiamato la polizia e denunciato di avere ucciso le sue tre figlie.

Gli agenti accorsi stamattina a casa della donna hanno trovato i corpi senza vita di due bambine, di 8 mesi e 3 anni di età.

Una terza sorella, di 9 anni, è trasportata in ospedale, dove poi è deceduta.

Secondo un primo esame, le tre bambine sarebbero state soffocate. La madre ha riferito agli agenti che intendeva suicidarsi.

Non è ancora chiaro il motivo del triplice omicidio, poiché la donna non è ancora stata interrogata. La donna è separata dal marito, anch’egli residente a Vienna.

Covid, Speranza: “Interveniamo su attività non essenziali”

“L’idea di base è l’irrigidimento delle misure con una distinzione tra attività essenziali e non essenziali perché abbiamo necessità di limitare i contagi.

Interveniamo adesso con più forza sulle cose non essenziali per evitare di dover incidere domani sull’essenziale che per il governo è rappresentato da lavoro e scuola”.

Lo avrebbe detto, a quanto si apprende, il ministro della Salute, Roberto Speranza, nel corso del vertice di oggi con le Regioni alla Protezione civile.

“Se decidiamo come governo di chiedere a qualche comparto di cessare o limitare le proprie attività ci facciamo carico del ristoro”.

“Massimo livello di condivisione delle nuove misure per evitare distonia tra governo e regioni che possa mandare in confusione i cittadini”.

Il ministro Speranza parla di una “mossa netta sullo smart working” per cui si può arrivare “anche al 70-75%”.

“Ci sono ancora luoghi in cui la mascherina non è utilizzata: sport di contatto – a eccezione dei professionisti che seguono i protocolli”, avrebbe sottolineato il ministro, dicendo poi alle regioni.

“Sugli eventi capiamo insieme dove fissare l’asticella”. “Sulla movida potremmo fare uno sforzo in più.

Capiamo se una stretta sugli orari serali per evitare assembramenti”, avrebbe aggiunto Speranza, invitando le Regioni a lavorare “insieme” al governo “sui trasporti”.

temi di questo post