Magistratura, concorso: il dramma? “Tempo ridotto da 8 a 4 Ore”

La Riduzione a 4 ore ed elaborato sintetico, per l'Anm, rappresentava un rischio. Avvertimento non ascoltato.
sei in  Concorsi

2 mesi fa - 8 Dicembre 2021

Magistratura, concorso: il dramma? “Tempo delle prove da 8 a 4 ore 2 mesi prima degli scritti”. Nelle ultime ore si punta il dito sui candidati al concorso in magistratura, come se la colpa di tutto il mondo dei magistrati possa essere solo di chi si siede, dopo anni di studio, a fare il concorso.

Per onore dell’informazione, è corretto scrivere anche, tenendo conto del punto di vista di chi sta all’interno e conosce bene le dinamiche del concorso. Il Gruppo Facebook “Info concorso magistratura e concorsi pubblici per giuristi”, che da anni è un punto di riferimento per i concorsisti, ha pubblicato, nelle ultime ore, un post interessante.

Ha dato un punto di vista davvero importante che merita di essere condiviso. Si riportano alcuni passaggi del post: “nel tentativo di spiegare la bassa percentuale di candidati allo stato idonei rispetto alla correzione degli scritti dell’ultimo concorso”

“riscontriamo una certa facilità nel puntare il dito contro la preparazione degli aspiranti magistrati, liquidati con un secco “non sanno scrivere”. “Molti candidati probabilmente non hanno grandi capacità di scrittura”.

“Tuttavia, nessun addetto ai lavori può seriamente contestare che la media dei partecipanti è assolutamente in grado di produrre degli elaborati di discreta fattura.”  “La commissione magari può essere rigida. Fa bene ad esserlo, visto il compito selettivo cui è chiamata, ma questo non implica che chi viene giudicato inidoneo sia un incapace”

La voce dei candidati

Il gruppo Facebook “Info concorso magistratura e concorsi pubblici per giuristi” , con poche illuminanti battute, è riuscito a portare voci ai candidati. Ragazzi capaci che per anni e anni si preparano ad un concorso.

Ma allora, se non è la preparazione dei candidati, di chi è la colpa del fallimento del concorso in magistratura? Sicuramente, ci sarebbe bisogno di fare chiarezza sulle modalità delle prove con cui si è svolto l’ultimo concorso.

Gli aspiranti togati, in questa occasione, non si sono misurate con tre prove scritte -diritto civile, penale e amministrativo- della durata di otto ore ciascuna, bensì con due elaborati che andavano presentati entro 4 ore dalla dettatura. Inoltre, si richiedeva come parametro chiave la sinteticità.

Tale comunicazione è avvenuta, in ragione delle misure anti-covid, solo due mesi prima delle prove, in chiave di piena emergenza sanitaria, volta a velocizzare la pratica concorsuale, da un lato, e, dall’altro lato, a tutelare la salute dei concorsisti.

Il problema? Stravolgere la preparazione in due mesi per riuscire a consegnare un tema decente è impresa titanica. Il governo avrebbe dovuto tenerne conto: non potendo semplicemente ridurre delle tempistiche e pretendere l’inverosimile.

Sul punto, alla fine di aprile, si è pronunciata anche l’Anm (Associazione Nazionale Magistrati), come riporta anche L’ansa, che dava l’ok per lo sblocco del concorso magistratura. Tuttavia, evidenziava anche le criticità di una mossa del genere.

La Riduzione a 4 ore ed elaborato sintetico, per l’Anm, rappresentava un rischio. Affermava che si rischiava di abbassare significativamente la valenza selettiva delle prove. Leggi anche qui sul Concorso in Magistratura

Secondo l’Anm, ciò avrebbe portato, come poi è avvenuto realmente (forse?!), a privilegiare una tecnica di elaborazione nozionistica e poco argomentata, sacrificando la possibilità per il candidato di sviluppare appieno lo schema del proprio lavoro.

Insomma, avrebbe portato il candidato a non poter dimostrare la propria capacità di ragionamento e di valutazione critica degli istituti”.  Insomma, Cari amici giornalisti, cerchiamo di approfondire bene le tematiche. Invitiamo il governo a cercare di capire che la soluzione delle 4 ore non è la soluzione a tutti i mali.

Magistratura, concorso: il dramma? “Tempo ridotto da 8 a 4 Ore”
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Concorsi Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST magistratura Oggi