Mahmood: “Un momento terribile”, il male che lo affligge

Verissimo, paura per Mahmood: "Un momento terribile", il male che lo affligge
di  Redazione
3 settimane fa - 21 Maggio 2021

Mahmood: “Un momento terribile”, il male che lo affligge. Altra puntata di Verissimo, il programma di Silvia Toffanin in onda su Canale 5. Le anticipazioni riguardano la trasmissione di sabato 22 maggio.

Dove tra gli ospiti ecco spiccare Mahmood, il cantante vincitore di Sanremo nel 2018. Una lunga intervista, tra pubblico e privato. In cui l’artista ha a lungo parlato del ddl Zan, per poi spiegare di trovarsi in un momento personale molto difficile.

Alessandro Mahmood, questo il vero nome di Mahmood, si è schierato senza indugi a favore del ddl Zan. “Questa legge deve essere approvata per difendere soprattutto le persone che non possono farlo da sole.

Tutti devono sentirsi sicuri nella nostra società. Esiste una violenza basata anche sull’ignoranza. Aggredire due ragazzi che si baciano in metro o essere cacciati da casa perché si ama una persona dello stesso sesso è fortemente sbagliato”, ha insistito il cantante.

Quando però la Toffanin ha chiesto a Mahmood se fosse innamorato, ecco che il cantante non è riuscito a nascondere un profondo disagio. Il 28enne ha infatti ammesso: “Sto vivendo un periodo terribile”.

La ragione?

“Non riesco a capire fino in fondo le emozioni quotidiane che mi travolgono”. E ancora, ha spiegato di trovarsi in un periodo confuso, “una via di mezzo tra lo star bene e lo star male”. Mamhood non ha voluto però svelare ulteriori dettagli. Da sempre, il cantante, protegge con grande cura la sua sfera privata. Questa intervista a Verissimo non ha fatto eccezione.

Chi è Mahmood

Mahmood, pseudonimo di Alessandro Mahmoud nasce a Milano il 12 settembre 1992 da madre Anna e Amed, che abbandona la famiglia quando Alessandro ha 5 anni. La separazione con il padre è particolarmente dura per Mahmood

Ed è proprio a lui dedicata la canzone “Soldi” dove inserisce una delle poche frasi in arabo che si ricorda. “Waladi waladi habibi ta’aleena”, che significa “Figlio mio, amore, vieni qua” ed è anche la frase si è tatuato sulla pelle.

Già dall’età di 12 anni studia canto e chitarra, per poi virare verso il pianoforte. Dalla più tenera età i suoi musicisti preferiti erano Lucio Dalla, Paolo Conte, Lucio Battisti. Ma ascoltava anche musica originaria del paese nativo di suo padre, Egitto.

Il suo pseudonimo è la combinazione del suo cognome Mahmoud e la parola inglese “ my mood” (il mio stato d’animo). Nel 2017 partecipa al Summer Festival e nello stesso anno collabora con Michele Bravi per cui scrive anche il testo della canzone “Presi male”. Il suo lavoro di autore continua con la composizione di pezzi per Elodie e Marco Mengoni. Fonte Libero

Mahmood: “Un momento terribile”, il male che lo affligge
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Gossip Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST
gossip Oggi