Matteo Salvini a tutta forza contro il governo

9 mesi fa
13 Novembre 2019
di redazione

Matteo Salvini, ospite a DiMartedì di Giovanni Floris su La7, ha rilasciato un’intervista a tutto tondo.
Ripercorriamo insieme i punti salienti.

Il leader della lega si è soffermato sull’Ex Ilva. E appena si di nazionalizzazione, ha subito picchiato subito , dicendo: “Nazionalizzare? Ma dove li prendono i soldi?”. Insomma, necessario uno scenario alternativo che il segretario del Carroccio potrebbe avere già individuato.

Ancora, altro momento importante è stato quello in cui Salvini ha attaccato Matteo Renzi e i suoi tentativi di scalata a Forza Italia e di portare in Italia Viva qualunque parlamentare sul quale possa mettere le mani: “Renzi corteggia tutti quelli che gli conviene corteggiare per mantenere la poltrona – premette Salvini -. È uno dei miei ultimi modelli di vita e di politica”, conclude picchiando durissimo.

Ovviamente non è mancato il riferimento a Liliana Segre. Nello specifico, Salvini ha detto:“Invito tutti a essere tranquilli, ma l’ennesimo proiettile che è arrivato a Matteo Salvini non ha ricevuto mezza parola di condanna da parte di nessuno, né in politica, né sui giornali. Non vorrei che qualcuno ritenesse che le minacce a Salvini e alla Lega valgano di meno”. Nasce un botta e risposta con il conduttore Giovanni Floris, che gli ricorda che il valore simbolico delle minacce a una vittima dell’olocausto è immensamente maggiore di quello proprio delle minacce a un politico. Salvini ribadisce il suo assunto, accusando “la sinistra in senso lato” di dargli del “fascista, nazista, razzista”