Maturità, arriva il curriculum dello studente: come funziona

In vista dell’esame di maturità arriva il debutto del curriculum dello studente
di redazione
2 settimane fa
7 Aprile 2021

Maturità, arriva il curriculum dello studente: come funziona. Da oggi è online la piattaforma per la compilazione del curriculum dello studente, un nuovo documento che debutta quest’anno all’esame di maturità.

Il curriculum dello studente contiene al suo interno tutte le informazioni sullo studente: certificazioni linguistiche, attività extrascolastiche come quelle culturali, musicali, sportive, artistiche, di volontariato.

Da quest’anno, quindi, le scuole secondarie di secondo grado inseriscono le informazioni nel curriculum dello studente; questi dati sono poi completati dagli studenti stessi, con le altre informazioni. La novità riguarda mezzo milione di studenti, più di 7mila scuole e circa 26mila classi.

Come è fatto il curriculum dello studente

Il documento è diviso in tre parti. La prima è Istruzione e formazione: è curata dalla scuola e riguarda il percorso di studi, le competenze, le conoscenze e le abilità acquisite in ambito scolastico.

La seconda parte è quella riguardante le Certificazioni: è compilata sia dalla scuola che dallo studente, per esempio vale per quelle linguistiche o informatiche. Il terzo punto è quello delle Attività extrascolastiche.

Questo capitolo è a cura dello studente e riguarda le attività professionali, culturali, artistiche, sportive, musicali e di volontariato. Il curriculum dello studente entrerà in vigore con i prossimi esami di Stato del secondo ciclo.

Al suo interno ci sono tutte le esperienze svolte dagli studenti, anche per valorizzarle durante l’esame, sia in fase di stesura dell’elaborato che durante il colloquio.

Come si compila il curriculum dello studente

Il curriculum si può compilare, in formato digitale, a partire da oggi 6 aprile. Per farlo è necessario andare sulla pagina web dedicata, appositamente predisposta dal ministero dell’Istruzione: curriculumstudente.istruzione.it.

Le scuole potranno verificare e, se necessario, integrare le informazioni sul percorso di studio degli studenti. I quali possono arricchire il documento inserendo tutte le informazioni sulle attività svolte al di fuori dalla scuola.

Stesso discorso vale per le certificazioni conseguite, soprattutto per quelle che possono essere utili per la discussione dell’elaborato e durante il colloquio. Al termine dell’esame il curriculum verrà allegato al diploma e messo a disposizione degli studenti sulla stessa piattaforma.

Temi di questo post