Motozappa si ribalta e prende fuoco, morto pensionato di 78 anni

la motozappa si è ribaltata, lo ha prima schiacciato e poi il mezzo meccanico ha preso fuoco
di  Redazione
3 settimane fa - 19 Maggio 2021

Motozappa si ribalta e prende fuoco, morto pensionato di 78 anni. Mercoledì mattina un pensionato di 78 anni è morto nel terreno di sua proprietà in cui stava lavorando a Borgoratto Mormorolo, in provincia di Pavia.

Il terreno in pendenza molto probabilmente è stata la causa che ha fatto ribaltare la motozappa si è ribaltata, lo ha prima schiacciato e poi il mezzo meccanico ha preso fuoco. Per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

Covid: in Lombardia ancora in calo i ricoveri, 25 decessi

Con 49.001 tamponi eseguiti è di 936 il numero di nuovi positivi registrati in Lombardia, una percentuale dell’1,9% (ieri era l’1,8). Prosegue il calo dei ricoveri: 337 in terapia intensiva (-16) e 1920 negli altri reparti (-72).

Sono invece 25 i decessi, che portano il totale a 33.416. Per quanto riguarda le province, a Milano sono stati segnalati 230 contagi, 158 a Varese e 104 a Brescia. A Mantova 69, a Monza, Como e Cremona 56, a Bergamo 53, a Lecco 36 e 22 a Lodi e Sondrio.

Blue Whale: ragazza condannata a un anno e mezzo

Si è chiuso con una condanna a un anno e mezzo, con pena sospesa e non menzione, il primo e unico processo celebrato davanti al Tribunale di Milano nel quale una ragazza, ora di circa 25 anni, è finita imputata.

Le accuse mosse erano di atti persecutori e violenza privata aggravati, per essersi spacciata per “curatore” nell’ambito della cosiddetta “Blue Whale Challenge” e per aver costretto, tramite i ‘social’, una minorenne di Palermo a infliggersi alcuni tagli sul corpo.

Non solo, l’aveva anche costretta ad inviarle le foto, come primo step delle 50 prove di coraggio. A deciderlo è stato oggi il giudice monocratico della nona sezione penale del tribunale di Milano, Angela Martone.

Yara: difesa, traccia ‘regina’ del Dna veramente esaurita

La traccia 31 G20 che rappresenta la ‘prova regina’ nel processo che portò alla condanna di Massimo Bossetti per l’omicidio di Yara Gambirasio “è forse l’unica traccia che è effettivamente esaurita, stando alle dichiarazioni dei consulenti di allora”.

Lo hanno spiegato gli avvocati di Bossetti che chiedono comunque di poter esaminare tutti gli altri reperti che la Procura avrebbe definito “scartini” in quanto – hanno riferito – “di secondaria o nulla importanza”.

Motozappa si ribalta e prende fuoco, morto pensionato di 78 anni
CONTINUA LA LETTURA
Homepage cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST
Oggi