Movida violenta: pugile di 18 anni muore accoltellato

sei in  Italia

1 mese fa - 29 Agosto 2021

Movida violenta: pugile di 18 anni muore accoltellato. Un 18enne della provincia di Caserta è morto nella notte dopo essere stato accoltellato durante una rissa scoppiata nel capoluogo di Terra di Lavoro, davanti ai locali della movida le cui circostanze non sono ancora del tutto chiare.

La vittima, Gennaro Leone, giovane pugile di San Marco Evangelista, è stata colpita a una gamba; la lama avrebbe reciso l’arteria femorale, portandolo rapidamente al dissanguamento. Inutile la corsa in ospedale: trasportato al Pronto Soccorso, il ragazzo è deceduto poco dopo.

L’aggressione è avvenuta in pieno centro, nel corso della notte appena trascorsa. Leone, stando a quanto ricostruito, era con gli amici nei pressi di alcuni locali quando è stato coinvolto nella rissa, che sarebbe scoppiata per futili motivi.

Probabilmente uno sguardo di troppo, uno spintone forse accidentale e la situazione è subito trascesa. Si sono affrontati diversi giovani, uno di loro ha tirato fuori un coltello.

Il 18enne sarebbe stato raggiunto da un singolo fendente, a una gamba. Dopo il ferimento, il fuggi fuggi generale. Gli altri si sono dileguati, compreso il responsabile dell’aggressione.

I soccorsi

E il ragazzo è stato soccorso da alcuni presenti; è stato allertato il 118, poco dopo è arrivata un’ambulanza che è subito ripartita a sirene spiegate alla volta del Pronto Soccorso del nosocomio cittadino.

Sulla vicenda sono in corso indagini affidate ai carabinieri, al momento non risultano fermati. I militari hanno ascoltato diversi ragazzi che erano presenti ieri sera in zona, per ricostruire la dinamica e identificare i vari coinvolti alla rissa.

Gli interrogatori sono ancora in corso. Acquisite anche le registrazioni di alcune videocamere di sorveglianza installate nelle vicinanze. Toccherà ai carabinieri fare luce su questo grave omicidio.

Un fatto di sangue che matura in un clima sempre più violento che si registra nei luoghi della cosiddetta movida. Oramai, da troppo tempo, la violenza la fa da padrona in questi luoghi.

E si assiste, purtroppo, ad una sorta di lasciar fare da parte delle autorità. Dopo questo fatto di sangue, probabilmente, i controlli delle forze dell’ordine diventeranno più serrati almeno a Caserta. Ma il problema non si registra solo in Terra di Lavoro.

Zone franche

Sino a quando i luoghi della Movida resteranno zone franche dove può accadere di tutto non si viene a capo del problema. Sta avvenendo quello che già si registra per quanto riguarda gli stadi, dove in certe curve la legge non entra.

Una logica suicida che conduce solo ad una deriva dove i violenti possono fare quello che vogliono. Bisogna fare qualcosa prima che sia veramente troppo tardi.

Movida violenta: pugile di 18 anni muore accoltellato
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST caerta movida Oggi pugile