Muore sotto i colpi dei sicari Luigi Ermanno Bonaventura

sei in  Italia

1 mese fa - 15 Agosto 2021

Muore sotto i colpi dei sicari Luigi Ermanno Bonaventura. A morire sotto la pioggia di proiettili nell’agguato di ieri pomeriggio è il pregiudicato, Luigi Ermanno Bonaventura, 32enne di San Severo, in provincia di Foggia.

L’omicidio è avvenuto nei pressi di un autolavaggio in corso Leone Mucci. Nell’agguato sono rimasti feriti in maniera non grave un 27enne, ad una gamba, ed un bambino di 12 anni, colpito di striscio da un proiettile.

Secondo quanto si apprende la vittima è stata affiancata da un’auto in corsa dalla quale sarebbero stati esplosi numerosi proiettili. Il 32enne è morto subito dopo l’arrivo in ospedale.

Sono nove le sparatorie avvenute nel 2021 a San Severo di cui 4 omicidi, tre dei quali in ambito criminale. La polizia sta verificando se questo omicidio è riconducibile all’uccisione di Matteo Anastasio avvenuta per strada il 12 luglio durante i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia agli Europei di calcio.

Rissa tra fratelli per pulizia bidoni spazzatura, 3 denunce

Un banale litigio tra due fratelli per la pulizia dei bidoni della spazzatura sarebbe sfociato in una violenta rissa, con il lancio di un coltello. E’ accaduto ieri sera a Toritto, nel Barese.

Qui, i carabinieri hanno denunciato tre uomini, due fratelli pregiudicati di 44 e 47 anni e un 54enne, che lui con precedenti penali, intervenuto in difesa di uno dei due litiganti.

I due fratelli sono i gestori di due locali, una yogurteria e un ristorante. Il litigio sarebbe iniziato quando la moglie del fratello titolare della yogurteria avrebbe chiesto a suo cognato di pulire i bidoni dell’immondizia sul retro del ristorante, adiacente alla yogurteria, per il cattivo odore che infastidiva i suoi clienti.

Alla risposta negativa sarebbe intervenuto il fratello, marito della donna, e un altro cliente della yogurteria. Nella colluttazione il proprietario del ristorante, che avrebbe anche lanciato un coltello senza colpire nessuno, si è rifugiato nel locale e ha chiamato i carabinieri.

Il cliente ha riportando un’escoriazione allo zigomo sinistro, medicata dal personale sanitario del 118. Per ricostruire l’accaduto, i militari hanno sentito testimoni e acquisito i filmati delle telecamere di videosorveglianza.

Il coltello è stato sequestrato e i tre sono stati denunciati per rissa. Il ristoratore dovrà anche rispondere di porto d’armi ed oggetti atti ad offendere.

Muore sotto i colpi dei sicari Luigi Ermanno Bonaventura
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST Oggi san severo