Muro crolla: operaio 44enne muore travolto nel Savonese

sei in  Italia

3 settimane fa - 1 Settembre 2021

Muro crolla: operaio 44enne muore travolto nel Savonese. Ennesima tragedia sul lavoro nelle scorse ore nel Savonese, in Liguria, dove un operaio edile è morto in maniera tragica.

E’ travolto e schiacciato da un muro che è improvvisamente crollato durante alcuni lavori di ristrutturazione in un edificio. Il muro ha ceduto senza lanciare nessun segnale di preavviso.

Il dramma si è consumato in pochi attimi nel pomeriggio di oggi, mercoledì 1 settembre, a Valleggia, località nel territorio del comune di Quiliano, in provincia di Savona.

La vittima è un uomo di 44 anni che, secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto fatte dagli inquirenti, al momento del crollo si trovava da solo nell’edificio.

Inutili i soccorsi

Inutili per lui i successivi soccorsi da parte dei sanitari del 118 e dei vigili del fuoco, accorsi sul posto dopo la chiamata di emergenza da parte dei colleghi della vittima.

All’arrivo dei primi soccorritori l’uomo infatti era già esanime sotto i detriti e non è stato possibile per gli uomini accorsi fare altro che constatarne l’avvenuto decesso.

Sul luogo della tragedia anche carabinieri, polizia locale e il personale dell’Asl2 per i rilievi del caso e per l’inchiesta che dovrà accertare l’esatta dinamica dell’incidente sul lavoro ed eventuali responsabilità in materia di sicurezza sugli stessi luoghi di lavoro.

Secondo quanto accertato finora, l’uomo era impegnato con altre persone nei lavori di ristrutturazione di un negozio nel quale prossimamente doveva aprire un’attività commerciale.

I lavori riguardavano solo l’interno del locale. Secondo una prima ricostruzione erano in quattro in totale gli operai al lavoro nel negozio; ma nel momento del crollo l’uomo si trovava da solo all’interno.

Il quarantaquattrenne sarebbe stato colpito in pieno da una tramezza che avrebbe ceduto schiacciandolo.

Green pass: una decina i manifestanti a Genova

Neppure una decina a Genova i manifestanti che hanno accolto l’appello dei ‘no pass’ a manifestare alla stazione di Piazza Principe contro l’obbligo di certificazione vaccinale sui treni a lunga percorrenza, entrato in vigore oggi. Imponente lo spiegamento dei poliziotti, che in alcuni casi hanno identificato i presenti.

Una manifestante che ha affermato di non avere i documenti è stata anche accompagnata in questura per accertamenti. Mentre un’altra ha dato in escandescenze insultando gli agenti ed è stata denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale e per rifiuto a fornire le generalità.

Nessuno degli intervenuti sembra appartenere al nucleo di quanti hanno convocato la manifestazione in teoria per bloccare la viabilità ferroviaria. C’è da dire che il gruppo su telegram dei ‘No pass’ liguri si è dissociato dal gruppo nazionale.

Una partecipante, Anna Massone afferma di essere venuta “a difesa della libertà di tutti”. Intanto tutto sembra tranquillo ai controlli in stazione, con personale extra che ferma quanti accedono ai binari dove ci sono treni intercity in partenza.

Muro crolla: operaio 44enne muore travolto nel Savonese
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST liguria muore operaio muro Oggi savonese