Orrore: 16enne uccide 13enne nel bagno della scuola a colpi di ascia

Secondo le indagini preliminari, il ragazzo ha acquistato l’ascia online portandola poi a scuola dove ha colpito il tredicenne in bagno
di  Redazione
5 giorni fa - 20 Luglio 2021

Orrore: 16enne uccide 13enne nel bagno della scuola a colpi di ascia. Scena terribile che difficilmente dimenticheranno quella che si sono travati davanti professori e alunni di una scuola di Singapore.

Qui, un ragazzo di 16 anni ha ucciso un altro studente di 13 anni a colpi di ascia, facendolo a pezzi, nei locali dell’istituto. Il cadavere martoriato della vittima è stato rivenuto in una pozza di sangue.

Si trovava nei bagni della scuola lunedì mattina quando nell’istituto è scattata l’emergenza e tutti sono rimasti bloccati all’interno prima che la polizia arrestasse il 16enne.

L’incidente ha coinvolto la prestigiosa River Valley High School. Si sono vissuti momenti drammatici, molti studenti tenuti nelle aule hanno inviato messaggi di panico ai loro amici e genitori, alcuni affermando di aver visto una persona brandire un’ascia.

Rischia l’ergastolo

Martedì, durante un’udienza in tribunale, il sedicenne è stato accusato di omicidio, un reato che a Singapore prevede anche la pena di morte anche se, poiché ha meno di 18 anni, lo studente rischia invece l’ergastolo.

Pena che forse non potrà essere applicata perché dalle prime notizie pare che il ragazzo soffra di disturbi psichiatrici. Gli stessi pubblici ministeri, che rappresentano l’accusa, oggi, hanno chiesto al giudice che l’adolescente sia rinviato a giudizio per la valutazione psichiatrica.

Dai documenti presentati in tribunale in effetti è emerso che in precedenza era stato in cura in un istituto di salute mentale; dopo aver tentato di uccidersi nel 2019.

L’incidente ha suscitato molte polemiche e discussioni a Singapore sulla sicurezza della scuola e sulla salute mentale degli studenti. Alcuni hanno anche sollevato domande su come il ragazzo sia stato in grado di acquistare l’ascia e portarla in classe.

Il ministro degli affari interni di Singapore, K Shanmugam, ha affermato che le indagini preliminari suggerivano che l’imputato avesse acquistato l’ascia online. “Siamo tutti addolorati con i genitori del ragazzo che è stato ucciso. È difficile persino descrivere la quanto accaduto” ha dichiarato il ministro.

Orrore: 16enne uccide 13enne nel bagno della scuola a colpi di ascia
CONTINUA LA LETTURA
Homepage cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST Oggi singapore