Precipita dall’impalcatura in chiesa durante messa: gravissimo un ragazzo

di redazione
1 mese fa
16 Gennaio 2021

Precipita dall’impalcatura in chiesa durante messa: gravissimo un ragazzo. Dramma a San Giorgio in Salici, popolosa frazione del Comune di Sona in provincia di Verona, nella regione Veneto. Il tragico evento si è verificato oggi.

Durante la messa delle 18.30, due giovani si sono arrampicati sull’impalcatura della chiesa, soggetta ad alcuni lavori di restauro. Per cause in corso di accertamento, forse il cedimento di una parte del tetto, uno di loro, un 18enne è precipitato dalla sommità della chiesa.

Un incidente accaduto per una bravata compiuta da due giovani di Sona, in provincia di Verona, che sono saliti sul tetto facendo così crollare parte dello stesso tetto della canonica, proprio mentre in chiesa era in corso una funzione.

Il crollo ha fatto precipitare a terra il 18 enne, che ha sfondato il soffitto cadendo all’interno della chiesa dove si stava celebrando la messa. L’amico, invece, è riuscito ad aggrapparsi all’impalcatura dalla quale erano saliti.

L’uomo, soccorso dagli operatori del 118 di Verona, arrivati sul posto assieme ai vigili del fuoco ed ai carabinieri, è trasportato in codice rosso all’ospedale di Borgo Trento. La struttura è stata dichiarata inagibile dai vigili del fuoco di Verona.

Anziano muore sotto cumuli abiti raccolti in casa negli anni

Era scomparso da giorni a Sottomarina, sono intervenuti vigili del fuoco. E’ stato trovato morto all’interno della propria abitazione a Sottomarina di Chioggia sotto un cumulo di materiale ammassato. L’uomo, di 75 ani, era scomparso da alcuni giorni.

Dopo le ricerche dei giorni scorsi, eseguite anche con i cani dei nuclei cinofili, oggi in accordo con la Polizia è iniziata la bonifica della sua abitazione di tre piani, piena di materiale accumulato negli anni.

Dopo qualche ora, però, gli operatori dei vigili del fuoco hanno ritrovato l’anziano, ormai privo di vita, sotto un cumulo di abbigliamento alto qualche metro. Abbigliamento accumulato negli anni.

Litiga con la moglie e la uccide, omicidio nel veneziano

Un migrante di origini nigeriane ha ucciso nel pomeriggio la moglie, una connazionale, a Concordia Sagittaria, nel Veneziano. Il delitto è avvenuto con una arma da taglio al termine di una discussione.

A chiamare i Carabinieri sono stati i vicini, allarmati dalle urla. I figli minori della coppia, che avrebbero assistito al delitto, sono stati affidati nel frattempo ai servizi sociali del comune di Concordia Sagittaria.