Presentato il Giro d’Italia 2021: da Torino a Milano, nel Sannio la tappa più a Sud

Presentato ufficialmente il Giro d’Italia 2021. La 104a edizione della Corsa in rosa partirà l’8 maggio da Torino e si concluderà in quel di Milano il 30 maggio. La tappa più a sud è quella che porterà i ciclisti da Foggia a Guardia Sanframondi, in Campania
di  Redazione
4 mesi fa - 24 Febbraio 2021

Presentato il Giro d’Italia 2021: da Torino a Milano, nel Sannio la tappa più a Sud. Il Giro d’Italia 2021 è realtà. È stata presentata oggi la 104a edizione della Corsa in rosa, che prenderà il via sabato 8 maggio e si chiuderà domenica 30 maggio.

Tre settimane e 21 tappe per decretare l’erede di Tao Geoghegan Hart, il vincitore del Giro 2020. La partenza sarà in Piazza Castello a Torino, mentre la conclusione come da copione sarà a Milano dove ci sarà il traguardo finale.

Sarà un Giro d’Italia dal sapore speciale visto che si festeggeranno i 90 anni della maglia rosa. Il Giro d’Italia 2021 partirà l’8 maggio da Torino e inizierà a scendere poi a suon di tappe lungo la penisola dal versante adriatico.

La tappa più a sud sarà l’ottava quella da Foggia a Guardia Sanframondi, in Campania, dopodiché la carovana in rosa inizierà la risalita, senza toccare dunque Basilicata, Calabria, e Sicilia.

Appennini e Alpi

Il Giro proseguirà poi lungo gli Appennini toccando le Alpi in maniera però meno “incisiva” rispetto al passato. Non si raggiungeranno infatti i quasi 3mila metri di altitudine nei tapponi di montagna.

Anche le tappe a cronometro registrano una diminuzione. L’arrivo sarà nella cornice di Milano dopo 3.450 chilometri di gara. Queste le parole del direttore della corsa Mauro  Vegni ai microfoni di Rai Sport.

“Abbiamo cercato di contenere l’altitudine delle montagne. Ci saranno sicuramente degli arrivi sopra i duemila metri, ma non sicuramente come nel passato di oltre 2.700 metri, con salite veramente di grandi difficoltà.

In funzione di questo, anche le cronometro sono state diminuite e abbiamo cercato di livellare il prodotto tecnico in funzione delle difficoltà generali della tappa. La tappa regina del Giro è sicuramente il tappone dolomitico con arrivo a Cortina.

212 chilometri con dislivello di circa 5700 metri, con montagne epiche, tra cui il Pordoi che sarà Cima Coppi. Altra tappa decisiva per la classifica, sarà quella dell’Alpe Motta con un dislivello di 4800 metri”.

Presentato il Giro d’Italia 2021: da Torino a Milano, nel Sannio la tappa più a Sud
TEMI DI QUESTO POST
giro d'italia Oggi