Raffaella Carrà, il mistero del testamento: “Ecco a chi possono finire i soldi”

di  Redazione
2 settimane fa - 9 Luglio 2021

Raffaella Carrà, il mistero del testamento: “Ecco a chi possono finire i soldi”. A chi andrà l’eredità di Raffaella Carrà? Non si hanno notizie certe a riguardo, bisognerà attendere l’apertura del testamento.

Nel caso in cui non esistesse (difficile crederlo, dato che la regina della televisione sapeva di essere malata da tempo), allora si procederebbe alla divisione secondo quanto stabilito dal codice civile.

Non avendo avuto figli, una parte importante del patrimonio della Carrà potrebbe andare ai due nipoti, Matteo e Federica. I quali sono praticamente due figli acquisiti, dato che Raffaella si è presa cura di loro

Dopo la morte del fratello Renzo, venuto a mancare nel 2001 all’età di 56 anni a causa di un tumore al cervello. Ai due nipoti dovrebbe quindi andare una fetta cospicua dell’eredità, o quantomeno una quota della legittima

Ovvero quella parte destinata per legge ai parenti più stretti. Un’altra parte potrebbe essere destinata a Sergio Japino, con cui dopo la rottura è sempre rimasto in ottimi rapporti. Il regista e coreografo

Si può considerare uno dei grandi amori della Carrà, non a caso è stato proprio lui a dare il triste annuncio della morte a 78 anni della regina italiana di televisione e costume. A beneficiare del patrimonio di Raffaella potrebbero però essere anche i diversi bambini che ha adottato a distanza nel corso della sua vita.

Le parole di Cucuzza su Raffaella Carrà

Oggi ospite a Trends&Celebrities, che va in onda su RTL 102.5 news, condotto dal giornalista Francesco Fredella, si è parlato della grande ed unica Raffaella Carrà. Ospite d’eccezione Michele Cucuzza che in questi giorni aveva gia parlato della Grande Raffaella in questi termini.

“Mi ha insegnato tante cose. Ho imparato che cosa significa essere rigorosi, professionali, senza mai essere noiosi. E poi questa sua straordinaria umanità, misurata, che non ha mai perduto.

Ecco perché c’è tanta gente, e ce ne sarà ancora, le vogliono bene non solo in Italia, in tutto il mondo, perché lei è così, era così, una persona di grande umanità, in cui la gente si riconosce.”

“Nel 1999 ho fatto un programma in diretta su Rai 1 il Sabato e Raffaella era il mio riferimento come autrice de programma. Sempre presente con grande rigore e grazie a lei non ho mai sbagliato nulla. Devo tutto a lei.”

Durante la diretta a Michele Cucuzza viene chiesto cosa gli ha lasciato umanamente Raffaella Carrà. Michele visibilmente emozionato ci tiene a precisare che raffaella gli ha insegnato l’umiltà. Leggi anche qui

“Raffaella era una del popolo e proprio per questo veniva amata da tutti. Il popolo si riconosceva in questa donna vulcanica che sul palco era una vera star. Ma che poi nella vita di tutti i giorni, nella vita reale, era una persona come tutti.”

A Michele Cucuzza, che era su RTL 102.5 News, nella trasmissione Trends&Celebrities condotta da Fredella, ci racconta il suo ricordo di Raffaella e della sua grande fede in Padre Pio tanto che le sue ceneri verranno portate nella città del Santo. Fonte Libero

Raffaella Carrà, il mistero del testamento: “Ecco a chi possono finire i soldi”
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Gossip Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST RAFFAELLA CARRà