Raffaella Carrà, l’eredità apre fitte enormi nella sua memoria

di  Redazione
3 settimane fa - 7 Luglio 2021

Raffaella Carrà, l’eredità apre fitte enormi nella sua memoria. A chi andrà l’eredità di Raffaella Carrà? Per ora non si hanno notizie a riguardo, ma circolano diverse ipotesi. Non avendo avuto figli e non essendoci genitori ancora in vita.

Il patrimonio della regina italiana della televisione e del costume potrebbe andare ai due nipoti, Matteo e Federica. La Carrà si è infatti presa cura di loro dopo la morte del fratello Renzo, venuto a mancare nel 2001

All’età di 56 anni a causa di un tumore al cervello. “Ho due ragazzi quarantenni figli di mio fratello che ora non c’è più, mi danno un certo da fare. Aveva dichiarato Raffaella in un’intervista, faccio da babbo invece che da mamma”.

Come riporta il Messaggero, ai due nipoti dovrebbe andare una fetta dell’eredità, di sicuro almeno una quota della legittima. Ovvero quella parte destinata per legge ai parenti più stretti.

Un’altra parte potrebbe invece essere destinata a uno dei suoi grandi amori, ovvero al regista e coreografo Sergio Japino. Al quale è toccato dare la notizia della morte della 78enne showgirl e conduttrice televisiva.

“Raffaella ci ha lasciati – è stato il suo annuncio – è andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre”. La Carrà è venuta a mancare a causa di una malattia tenuta nascosta e che da qualche tempo aveva attaccato il suo corpo.

Il corteo funebre

Le sarà reso omaggio con un corteo funebre che partirà oggi alle 16 dall’abitazione dell’artista e toccherà tutti i luoghi professionali della sua lunghissima sua carriera, fermandosi un minuto per un pubblico saluto all’artista. Dall’Auditorium Rai del Foro Italico alla sede Rai di via Teulada 66, dal Teatro delle Vittorie a viale Mazzini 44.

La camera ardente

La camera ardente sarà allestita in Campidoglio, alla Promoteca, con ingresso dalle 18 di oggi fino a mezzanotte. L’ingresso sarà dalla Cordonata e, poi, attraverso Piazza del Campidoglio e la scalinata del Vignola. Resterà aperta anche giovedì 8 luglio dalle 8 alle 12 e dalle 18 a mezzanotte.

Le esequie

Nel rispetto delle misure anti-Covid la cerimonia funebre si terrà venerdì 9 luglio, alle ore 12, presso la chiesa di Santa Maria in Ara Coeli, sempre su Piazza del Campidoglio. Leggi anche qui

La lunga carriera della regina della tv italiana

Nata a Bologna il 18 giugno 1943 come Raffaella Maria Roberta Pelloni, la ballerina e cantante, dopo il debutto in televisione in ‘Tempo di danza’ (1961) al fianco di Lelio Luttazzi, e nella commedia musicale ‘Scaramouche’ (1965), nel 1970 approdò a Canzonissima, divenendo nota al grande pubblico. Fonte Libero

Raffaella Carrà, l’eredità apre fitte enormi nella sua memoria
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Gossip Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST Oggi RAFFAELLA CARRà