Ragazzo muore folgorato nella metro di Milano: la tragedia nella notte

Tragedia poco dopo la mezzanotte a Milano: un ragazzo di 27 anni è morto folgorato in una stazione della metropolitana
di  Redazione
3 settimane fa - 8 Luglio 2021

Ragazzo muore folgorato nella metro di Milano: la tragedia nella notte. Un ragazzo è morto folgorato nella notte in una stazione della ferrovia metropolitana di Milano.

La tragedia si è verificata poco dopo la mezzanotte alla stazione della metro Inganni sulla linea rossa (M1), come riporta l’Azienda regionale emergenza urgenza.

Stando a quanto ricostruito si sarebbe trattato di un gesto volontario: il giovane, che si trovava sulla banchina dei treni in direzione Bisceglie, si sarebbe calato sui binari e avrebbe raggiunto la linea di alimentazione di corrente, rimanendo folgorato.

Per cercare di soccorrerlo sono intervenuti sul posto gli equipaggi di un’ambulanza e di un’automedica oltre ai vigili del fuoco del comando provinciale di via Messina.

Il ragazzo è morto sul colpo: inutili i soccorsi

L’intervento dei soccorsi non è servito a salvare la vita al 27enne: il giovane è infatti morto sul colpo a causa della corrente ad alta tensione che alimenta la metropolitana.

E che è il motivo per cui ogni volta che qualcuno finisce anche inavvertitamente sui binari (o magari scappa nelle gallerie, come avvenuto in passato), gli addetti di Atm provvedono subito a interrompere l’alimentazione causando il blocco dei treni.

Si indaga adesso per cercare di capire non tanto la dinamica dell’episodio – per le forze dell’ordine intervenute sembra accertato che si sia trattato di un suicidio – quanto i motivi che hanno spinto il giovane a compiere un gesto così estremo.

Della vittima al momento si sa solo che era un cittadino italiano, come riporta la testata “Milanotoday”. Non si sa però se soffrisse di particolari problemi psichici e se in passato avesse tentato altre volte di togliersi la vita.

Giovane imprenditore bergamasco muore durante il viaggio di nozze

Aveva solo 33 anni Andrea Ghislotti, e solo lo scorso sabato 3 luglio si era sposato a Martinengo, in provincia di Bergamo, con la sua amata Elena. Ieri però, mentre la coppia era in Sardegna per il viaggio di nozze, il 33enne è morto a causa di un malore improvviso.

La tragedia è avvenuta sulla spiaggia di Cala Sabina, in provincia di Sassari. Qui la coppia stava trascorrendo la luna di miele. I due neo sposi erano in spiaggia quando Andrea si è improvvisamente accasciato, perdendo conoscenza.

L’uomo è stato soccorso inizialmente da alcuni bagnanti, incluse alcune infermiere libere dal servizio. Successivamente si sono aggiunti il personale della Guardia costiera e del 118.

Ragazzo muore folgorato nella metro di Milano: la tragedia nella notte
CONTINUA LA LETTURA
Homepage cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST Oggi