Reggio Emilia, uccide lo zio a coltellate mentre dorme

di  Redazione
2 anni fa - 21 Novembre 2019

Reggio Emilia, uccide lo zio a coltellate mentre dorme. Si è svegliato alle prime ore dell’alba e ha ucciso a coltellate lo zio che stava ancora dormendo.

La tragedia è avvenuta in un appartamento in viale Primo maggio a Reggio Emilia. Il fatto è avvenuto intorno alle 5.30 di giovedì. La polizia ha fermato un ragazzo di 27 anni, nipote della vittima, che è stato poi portato al pronto soccorso per accertamenti.

Secondo una prima ricostruzione della polizia che indaga sull’accaduto, il ragazzo, che è in cura per problemi psichiatrici, ha pugnalato cinque volte lo zio con il quale condivide la casa insieme anche al padre. Resta ancora da chiarire il movente che ha portato il 27enne ad uccidere lo zio.

Il 27enne, che è stato arrestato dalla polizia, ha confessato subito di aver ucciso lo zio con cinque coltellate. “Ho sentito delle voci”, ha riferito agli inquirenti. Da tempo era in cura all’Ausl locale per problemi di schizofrenia.

Il sostituto procuratore Isabella Chiesi, titolare dell’inchiesta, ha aperto un fascicolo per omicidio volontario, accusa di cui dovrà rispondere il giovane. Ma l’avvocato difensore nominato d’ufficio, Tommaso Lombardini, ha già fatto sapere che richiederà una perizia psichiatrica volta a certificare l’infermita’ mentale del ragazzo.

Reggio Emilia, uccide lo zio a coltellate mentre dorme
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso