San Marzano: Antonio D’Angela, 60 anni, sparato alla coscia, muore dissanguato

8 Dicembre 2023

San Marzano: Antonio D’Angela, 60 anni, sparato alla coscia, muore dissanguato

San Marzano: Antonio D’Angela, 60 anni, sparato alla coscia, muore dissanguato. Il delitto ieri sera a San Marzano di San Giuseppe, in provincia di Taranto, era con il figlio.

Antonio D’Angela di 60 anni è deceduto in una campagna a San Marzano di San Giuseppe, in provincia di Taranto. Gli avrebbero sparato un colpo di pistola a una gamba e sarebbe morto dissanguato per la conseguente forte emorragia.

La vittima è originario del posto e già conosciuto dalle forze dell’ordine. Il decesso è avvenuto nella serata di ieri, giovedì 7 dicembre al pronto soccorso dell’ospedale Giannuzzi di Manduria.

Le indagini dei carabinieri

I carabinieri di Manduria e della Compagnia di Taranto stanno ora lavorando per accertare i fatti e ricostruire le fasi dell’omicidio. In base alle prime ricostruzioni, la vittima era in compagnia del figlio in una zona di campagna quando si sarebbe allontanata per recarsi verso il ciglio della strada dopo che qualcuno lo aveva chiamato.

Qui sarebbe avvicinato dal killer che, forse a bordo di un mezzo, gli ha sparato a distanza ravvicinata con una pistola ferendolo gravemente a una gamba.

Trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Marianna Giannuzzi di Manduria, i medici sono intervenuti immediatamente e hanno tentato ogni manovra per fermare l’emorragia, ma la situazione era già molto grave.

Antonio D’Angela è morto poco dopo. Pare che l’uomo sia accompagnato in ospedale da un parente, subito interrogato dalle forze dell’ordine per acquisire informazioni utili all’avvio delle indagini.

Su disposizione del magistrato di turno la salma è posta sotto sequestro nell’obitorio dell’ospedale di Manduria in attesa dell’autopsia sul corpo della vittima.

  •  

Redazione

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip