Sant’Agata di Militello (ME): Condannato a tre anni e sei mesi di reclusione, 44enne arrestato

2 settimane fa
1 Luglio 2020
di redazione

Sant’Agata di Militello (ME): Condannato a tre anni e sei mesi di reclusione, 44enne arrestato. Nel pomeriggio di ieri, in esecuzione di un ordine di carcerazione per espiazione pena detentiva in carcere, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Messina, i Carabinieri della Stazione di Sant’Agata di Militello hanno arrestato il 44enne P.G..

Già noto alle forze dell’ordine, condannato alla pena residua di tre anni e sei mesi di reclusione, perché riconosciuto responsabile dei reati di violazione delle norme sulle misure di prevenzione e false dichiarazioni per l’ottenimento del gratuito patrocinio per fatti commessi in Sant’Agata di Militello nell’anno 2011.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è ristretto presso la Casa Circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto (ME) per l’espiazione della pena.

Augusta, controlli e sanzione in una pescheria

Nel corso della prima mattina, personale militare della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Augusta ha effettuato controlli in una pescheria di Augusta; volti ad appurare il rispetto della normativa in ordine alla corretta commercializzazione dei prodotti ittici.

Nel caso di specie, è stata riscontrata la presenza di circa Kg. 20 di pescato, costituito da alici, sauri, luvari, dentici, aiole, seppie e scorfani; già esposto sul bancone per la vendita, privo della necessaria documentazione riguardante la tracciabilità, e quindi che ne attestasse la provenienza.

Al responsabile dell’esercizio commerciale in questione è comminata una sanzione amministrativa ammontante a circa € 1.500; mentre il prodotto ittico, una volta sottoposto a sequestro è donato in beneficienza ad un Ente che curerà di distribuirlo a famiglie meno abbienti.
Tale attività è svolta a tutela dei consumatori, i quali devono poter confidare in prodotti la cui provenienza sia legittima e conosciuta.

Vanessa Miceli