Sbranato dal cane di famiglia, muore a 12 giorni di vita

3 giorni fa
16 Settembre 2020
di redazione

Sbranato dal cane di famiglia, muore a 12 giorni di vita. Sbranato dal cane di famiglia a soli 12 giorni di vita. Tragedia a Doncaster, nel Regno Unito. Dove il piccolo Elon è morto a meno di due settimane dalla nascita dopo essere stato attaccato dall’animale.

Un meticcio che tutti hanno affermato “sembrava soffice e assolutamente innocuo”

Sua mamma Abigail Ellis, 27 anni, ha pubblicato sul proprio profilo Facebook una foto che la immortala mentre culla il neonato, ignara di quello che sarebbe successo poco dopo.

Secondo le prime informazioni fornite dalla polizia locale, gli altri tre figli più grandi della donna, avuti da una precedente relazione, pare fossero in casa quando è avvenuta la tragedia.

Lei, insieme al suo nuovo compagno e papà di Elon, Stephen Joynes, sono arrestati con l’accusa di omicidio colposo per negligenza grave.

Un amico della donna ha raccontato al quotidiano The Mirror

“Ha già subito tante tragedie nella sua vita, prima è morto suo padre, poi il fidanzato del quale era innamorata sin dall’infanzia e che le ha dato tre bambini. Elon doveva essere il suo nuovo inizio, il suo raggio di speranza”.

Il dramma si è consumato domenica scorsa intorno alle 15:30

Il neonato è stato aggredito improvvisamente dal cane, riportando ferite profonde. Trasferito d’urgenza in ospedale, al Doncaster Royal Infirmary.

Il piccolo è morto qualche ora più tardi. I medici, infatti, non hanno potuto far nulla per salvarlo. I genitori sono finiti in manette.

E poi rilasciati su cauzione, mentre il cane rimosso dalla loro proprietà dalla polizia di South Yorkshire e probabilmente verrà abbattuto.

Intanto, indagini sono ancora in corso per cercare di ricostruire l’esatta dinamica di quanto successo.

“Conosco bene queste persone e vi dico che non è altro che una tragedia”, ha detto Samantha Foulds, che afferma di essere un’amica intima della coppia.

La quale ha aggiunto in un post su Facebook: “Non avete idea di cosa abbia passato quella famiglia. Il mio pensiero va agli altri bambini in questo momento straziante.” Fonte Fanpage