Scialpi: sono vivo grazie al pacemaker

Scialpi: sono vivo grazie al pacemaker

14 Maggio 2022

di Redazione L'inserto

Scialpi: sono vivo grazie al pacemaker. È stato un’icona della musica italiana degli Anni Ottanta e adesso Scialpi ha compiuto 60 anni. Il cantante in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera ha dichiarato che tornerà presto ad esibirsi con dei concerti.

Pronto a riprendere in mano la sua vita artistica. In questi anni tra il dolore della perdita di sua madre e alcuni problemi cardiaci, ha dovuto anche affrontare una situazione di indigenza economica.

I sessant’anni di Scialpi

Sessant’anni da festeggiare insieme alle persone più care, è così che il cantante ha deciso di trascorrere il suo compleanno: “Sono in una località di mare con una coppia di amici, trascorrerò la giornata solo con loro. Domani invece ci raggiungeranno altri amici e amiche, faremo un aperitivo sulla spiaggia”.

Il tempo per ricaricarsi e raggiungere il fidanzato, Uwel Bankston, a Los Angeles, ma soprattutto per riattivare gli ingranaggi della sua vita, a partire da quello artistico e lavorativo, fermo da troppo tempo.

Ne approfitto prima della partenza per Los Angeles, vado a trovare il mio fidanzato che non vedo da un anno. Devo rimettere in moto un meccanismo che si è fermato con la morte di mamma prima, con la pandemia poi. Ho voglia di tornare sul palco, ho voglia di lavorare, non per i soldi ma per divertirmi.

Il ritorno sul palcoscenico di Scialpi e il fidanzato Leo

Nonostante il tempo lontano dal suo fidanzato, la storia continua a gonfie vele perché ormai centrata su desideri diversi e più maturi. Un incontro che precede una serie di impegni lavorativi di Scialpi che torna a cantare tra piazze e teatri.

In realtà ci sentiamo tutti i giorni, in videochiamata. Abbiamo sessant’anni, i furori giovanili li abbiamo abbandonati, una relazione alla nostra età ha bisogni diversi, vive di altre cose. Quest’anno Leo non può venire in Italia, dunque andrò io, starò due settimane poi ritornerò, ho una serie di “ospitate” e concerti.

Canto i miei successi nelle piazze dei comuni che mi chiamano. A fine settembre, invece, farò la “data zero” all’Auditorium di Roma di quella che sarà una tournée nei teatri, dove manco da una decina d’anni.

I problemi cardiaci

La voglia di ripartire c’è e ci sono tutti i presupposti perché Scialpi riesca nel suo intento, sebbene abbia dovuto affrontare dei problemi di non poco conto. Il cantante, infatti, ha raccontato di essersi sottoposto ad un’operazione al cuore, che attualmente batte grazie all’aiuto di un pacemaker.

È successo dopo “Pechino Express”, sono tornato piuttosto malconcio, del resto se hai problemi di salute mentre sei nella foresta pluviale dove vai? Non bevo e non mi drogo, direi anzi che sono un tipo atletico.

Ma l’80 per cento del mio cuore non batte più, più precisamente il 35 per cento di un ventricolo, il 40 di un atrio. Sono vivo proprio grazie al peacemaker.

Alfonso Signorini entra a gamba tesa sul rapporto tra Manuel e Lulù Carolina di Monaco le cose per il piccolo Stefano si mettono male Lulù Selassie lo scatto con lui fa sognare i fan Anna Pettinelli fatta fuori, al suo posto arriva lei Carmen Di Pietro la confessione su Alessandro Iannoni, lascia senza parole Stefano De Martino fa spesa a Mediaset, cifre stellari per lui
leggi articoli di  Gossip
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Gossip Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Oggi pace maker Pechino Express scialpi Uwel Bankston