Scontro tra tir e due auto lungo l’A2: due morti e 4 feriti

Due persone sono morte e altre quattro sono rimaste ferite in un drammatico incidente avvenuto la scorsa notte sul tratto lucano dell’A2 Autostrada del Mediterraneo
di  Redazione
3 settimane fa - 6 Luglio 2021

Scontro tra tir e due auto lungo l’A2: due morti e 4 feriti. Drammatico il bilancio dell’incidente avvenuto la scorsa notte lungo l’Autostrada A2 nel tratto lucano verso Potenza.

Due persone sono morte e altre quattro sono rimaste ferite nello schianto avvenuto tra due auto e un tir nei pressi di Nemoli. Miracolosamente illesi due bambini che stavano viaggiando sui sediolini nelle vetture coinvolte.

L’incidente è avvenuto la notte scorsa, a Nemoli, in provincia di Potenza, sul tratto lucano dell’A2 Autostrada del Mediterraneo. Due le auto coinvolte, una Fiat Panda e una Ford Cupra.

Violento impatto

Si sono scontrate con un mezzo pesante. Il violento impatto è avvenuto in una galleria, in direzione sud, a pochi chilometri dall’uscita di Lauria Nord. Ancora da chiarire i motivi dell’impatto tra i mezzi che ha provocato la morte di due persone.

Le vittime, entrambe di origini pugliesi, avevano 33 e 24 anni. Sul posto sono giunti, oltre agli agenti della Polizia stradale, anche i Vigli del Fuoco, gli operatori sanitari del 118 e il personale dell’Anas.

Le persone morte erano a bordo di una Fiat Panda, in cui c’erano anche due dei quattro feriti. I due bambini si trovavano invece nei seggiolini all’interno di una Ford Cupra, a bordo della quale c’erano gli altri due feriti. Illese anche le due persone che erano nel tir.

Reddito cittadinanza: nel Potentino scoperti 13 furbetti

Tredici casi “di indebita percezione del reddito di cittadinanza” sono stati scoperti dalla Guardia di Finanza a Maratea, Trecchina e Rivello (Potenza), con un importo “illecitamente percepito” pari a oltre 80 mila euro.

Fra i percettori, “non si è fatto scrupoli” di incassare il reddito di cittadinanza neanche una persona che aveva ottenuto “consistenti vincite, così come rilevato dall’analisi dei suoi conti di gioco on line”.

Le altre persone denunciate hanno presentato “mendaci dichiarazioni”: cinque non hanno comunicato che avevano trovato un “regolare lavoro”; due “hanno omesso di dichiarare le reali rilevanti disponibilità patrimoniali”; sono emersi anche “tre casi di fraudolente costituzione di autonomi nuclei familiari.

Infine, due stranieri hanno ottenuto il reddito risiedendo in Italia “da meno di dieci anni”. Le denunce della Guardia di Finanza hanno scongiurato “l’ulteriore erogazione di oltre 41 mila euro”.

Scontro tra tir e due auto lungo l’A2: due morti e 4 feriti
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST nemoli Oggi