Scoperta macabra: passante trova cadavere uomo nel bosco

sei in  Italia

2 settimane fa - 1 Settembre 2021

Scoperta macabra: passante trova cadavere uomo nel bosco. Il cadavere di un uomo è stato trovato nel primo pomeriggio di oggi, mercoledì 1 settembre, in un bosco vicino a Vilminore di Scalve, piccolo comune montano in provincia di Bergamo.

A fare la macabra scoperta, come riferito dall’Azienda regionale emergenza urgenza a Fanpage.it, è stato un passante. Chi ha fatto la segnalazione al 112 si trovava nella frazione Nona in via Manina, all’altezza dell’acquedotto.

Pochi minuti dopo le 14 del primissimo pomeriggio ha chiamato e nella telefonata ha riferito della presenza di una persona incosciente nel bosco, facendo scattare i soccorsi.

Il cadavere appartiene a un uomo di circa 70 anni: indagano i carabinieri

Sul posto sono intervenute un’automedica e un’ambulanza del 118 in codice rosso, oltre ai tecnici del Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico, ai vigili del fuoco e ai carabinieri.

Per l’uomo, però, non c’era ormai più niente da fare se non constatarne il decesso, che non si sa ancora a quando si possa far risalire. Della vittima non sono al momento comunicate le generalità.

Si sa solo che si tratta di un uomo di circa 70 anni di età. Non si conoscono neanche le cause del decesso, sulle quali adesso indagheranno i carabinieri. Tutte le ipotesi restano valide.

Da quella di un malore a una caduta sul terreno impervio sul quale è stata ritrovata la vittima, ma resta in piedi al momento anche l’ipotesi di una morte violenta: saranno gli accertamenti delle forze dell’ordine a chiarire i contorni della vicenda. (Fonte fanpage.it)

Ancora problemi per rapper Baby Gang, foglio di via da Lecco

Divieto di tornare nel comune di Lecco per Baby Gang, nome d’arte del ventenne Zaccaria Mouhib, già ‘bandito’ per tre anni dai comuni della riviera romagnola e destinatario di un Daspo dai locali della Città Metropolitana di Milano per “pericolosità sociale”.

Il foglio di via obbligatorio è notificato ieri al cantante, che lo ha reso noto con una storia Instagram. “Mo’ state esagerando” il commento del rapper, residente a Sondrio ma originario proprio di Lecco.

Le decisione del questore è arrivata dopo la registrazione in città del video del nuovo singolo, dal titolo “Lecco City”, con torce, fumogeni e armi in pugno, e la successiva festa con una sessantina di giovani nel rione Santo Stefano, nella notte tra giovedì e venerdì. A giugno per il ventenne era già scattata una denuncia a piede libero.

Scoperta macabra: passante trova cadavere uomo nel bosco
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST Oggi scoperta