“Senza di noi Bonafede a fare scatoloni”, bufera M5s su Boschi

1 mese fa
21 Maggio 2020
di redazione

“Senza di noi Bonafede a fare scatoloni”, bufera M5s su Boschi. Riunione dei ministri 5 Stelle nella serata di ieri, al termine di una giornata delicata per la maggioranza di governo che ha visto l’Aula di Palazzo Madama respingere le mozioni di sfiducia presentate dalle opposizioni nei confronti del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede (grazie anche ai voti di Italia Viva).

Nel corso dell’incontro, apprende l’Adnkronos, i pentastellati si sono detti soddisfatti per il voto di oggi. Ma le tensioni con il partito di Matteo Renzi restano. E’ assurdo leggere certe dichiarazioni da parte di Maria Elena Boschi: questo il senso del ragionamento espresso dal capo politico Vito Crimi.

La frase incriminata “senza di noi ora Bonafede sarebbe a fare gli scatoloni a via Arenula”, pronunciata dalla Boschi dopo il voto del Senato.

Al centro della discussione anche i temi dell’Europa (Recovery Fund) e della scuola (decreto esame di Stato): dalla compagine di governo grillina filtra malumore per quelle che vengono definite “pressioni” da parte di Pd e Leu “per non istituire i concorsi per gli insegnanti”. Spazio anche a una riflessione sul tema della sburocratizzazione.

Dalla pattuglia di governo M5s arriva un pungolo al ministro dell’Economia Roberto Gualtieri a velocizzare le erogazioni dei fondi previsti dal decreto rilancio.

temi di questo post