Social

Superbonus al 90%, chi potrà (ancora) avere il rimborso 110

Pubblicato il 5 Novembre 2022 - 21:00

Superbonus al 90%, chi potrà (ancora) avere il rimborso 110

Superbonus al 90%, chi potrà (ancora) avere il rimborso 110. Nella prossima legge di Bilancio il Superbonus quasi certamente cambierà. E le ragioni sono di natura economica: in sostanza, come già sosteneva Draghi, costa troppo per le finanze pubbliche.

Certezza invece su quanto scenderà la percentuale del rimborso invece non c’è, anche se l’ipotesi più accreditata è che potrebbe passare dall’attuale 110% al 90%. Ma non sarà così per tutti.

Si parla, infatti, dei condomini, mentre rimane aperta ancora la possibilità per le villette unifamiliari. Ci sono insomma categorie, come chi ha già avviato i lavori sotto una regola differente, che probabilmente potranno continuare a beneficiare del vecchio Superbonus 110%. Vediamo allora quali sono e quali ipotesi sono ancora in campo.

Condomini con Cilas già depositata

Come detto, il passaggio dal 110% al 90% probabilmente riguarderà i condomini. Ma anche in questo caso, secondo quello che ha scritto Gino Pagliuca sul Corriere, “il buon senso direbbe che per i lavori in condominio per cui risulti depositata già una Cilas dovrebbero valere le regole attuali”


Le prima case

Se il Superbonus diventasse al 90% per i condomini, potrebbe restare al 110% per le abitazioni unifamiliari. Questa è un’ipotesi che circola nelle ultime ore,

ma a patto che le abitazioni siano prime case, per le case di vacanza invece la percentuale scenderebbe comunque al 90%. Potrebbe però esserci anche un altro paletto: una soglia di reddito dei proprietari (ancora da fissare e calcolata in base al quoziente famigliare) al di sopra della quale non si avrà diritto al 110%.

Chi ha già effettuato le spese

Anche chi ha già effettuato le spese (totali o parziali) del lavori dovrebbe continuare a poter godere del Superbonus 110%. Nel caso invece si decidesse di limitare il 110% solo a chi abbia già effettuato spese per i lavori o a chi è in grado di dichiarare almeno un Sal (stato avanzamento lavori), per gli altri i costi aumenterebbero notevolmente. Il corriere


Redazione L'inserto

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip