Svolta sulla morte di Tiziana Cantone: fu omicidio?

di redazione
1 settimana fa
11 Gennaio 2021

Svolta sulla morte di Tiziana Cantone: fu omicidio? Saranno depositati alla Procura della Repubblica di Napoli Nord i dati, inclusi i contatti telefonici e le attività internet, ottenuti dall’accesso agli account di Tiziana Cantone.

La giovane 31enne morta suicida il 13 settembre 2016 perché i video privati che la ritraevano erano finiti su internet a sua insaputa. I contenuti erano cancellati dall’Ipad e dall’Iphone di Tiziana.

La cancellazione dei contenuti avvenne mentre i due apparecchi erano in custodia della polizia giudiziaria (carabinieri) che indagava sulla morte della 31enne.

Sulla cancellazione dei dati è aperta un’inchiesta dalla Procura di Napoli Nord per frode processuale. L’accesso agli account di Tiziana è ottenuto dagli esperti dell’Emme-Team, il gruppo di studi legali con sede a Chicago che assiste da oltre un anno Teresa Giglio, madre della 31enne.

Le indagini difensive hanno permesso finora non solo di far aprire alla Procura (sostituto procuratore Giovanni Corona) il fascicolo per frode processuale (19 le “anomalie” accertate dall’Emme-Team che avrebbero ridotto l’iphone e l’Ipad ad una tabula rasa).

Ma, ed è questa la novità delle indagini, anche di ipotizzare un nuovo scenario circa la morte di Tiziana, classificata da subito come suicidio. Per l’Emme-Team, di cui fa parte anche il difensore della Giglio, Salvatore Pettirossi, Tiziana sarebbe vittima di un omicidio.

Un uomo sessantenne muore dopo una coltellata al petto

Un uomo è morto nel proprio appartamento, con una ferita di arma da taglio al petto a Bacoli, nella provincia di Napoli. L’uomo si trovava riverso a terra quando sono giunte le forze dell’ordine.

Inutili i tentativi di rianimazione da parte del personale sanitario del 118, l’uomo è deceduto mentre cercavano di salvarlo. La vittima è Luciano Caronte, classe 1961, che viveva con la compagna ed i due figli di lei.

Mistero però sulla dinamica del fatto. I carabinieri non escludono al momento alcuna pista. Compresa quella del suicidio e quella dell’omicidio da parte del figlio trentenne, affetto da problemi di natura psichica.

La vicenda è accaduta a Bacoli, comune dei Campi Flegrei attiguo a Pozzuoli. I carabinieri sono intervenuti su via Roma, dove l’uomo è trovato riverso a terra all’interno della propria abitazione, dove viveva assieme alla compagna ed i due figli della donna.

Temi di questo post