Terribile schianto frontale in tangenziale: sei feriti

sei in  Italia

1 mese fa - 19 Settembre 2021

Terribile schianto frontale in tangenziale: sei feriti. Sei giovani feriti – cinque ragazzi e una ragazza – e due auto distrutte. È il bilancio del terribile schianto frontale avvenuto nella notte tra sabato e domenica lungo la tangenziale Sud, tra Vicenza e Torri di Quartesolo.

Qualche centinaio di metri prima dell’uscita per il centro commerciale “Le Piramidi”. L’allarme è scattato intorno all’una. L’incidente si è verificato nel tratto di strada senza spartitraffico e ha visto coinvolte una Volkswagen Golf con a bordo solo la conducente e una Skoda Octavia al cui interno si trovavano cinque giovani.

I vigili del fuoco, arrivati da Vicenza, hanno messo in sicurezza i mezzi e collaborato con il personale del Suem 118, intervenuto con più ambulanze e l’auto medica, al soccorso dei feriti che sono stati tutti trasferiti in ospedale, fortunatamente con codici di media-bassa gravità.

Sul posto sono intervenuti anche la polizia stradale e il personale ausiliario dell’autostrada competente per il tratto di tangenziale. Le operazioni di soccorso sono terminate alle 2.30.

L’Ulss 8 Berica sospende 48 medici e infermieri no vax

Quarantotto sospesi fra sanità pubblica e privata. Resteranno fuori servizio, a meno che non decidano di vaccinarsi, fino al 31 dicembre, senza percepire lo stipendio. È la decisione dell’Ulss 8 nei confronti degli operatori sanitari che non hanno adempiuto all’obbligo dell’immunizzazione imposto dal decreto legge 44 del primo aprile.

L’azienda Berica è la prima nel Veneto ad applicare la legge quando le altre Ulss continuavano ad indugiare, e che non ha frenato neppure quando la Regione sembrava voler prendere sul tema, non poco delicato, una pausa di riflessione.

«La legge va rispettata – è la posizione della direttrice generale Giusy Bonavina – Non poteva esserci e non ci sarà alcun tentennamento. Stiamo operando secondo quanto disposto dalla normativa per garantire la tutela della salute pubblica.

Noi, a differenza di qualche altra Ulss, abbiamo avuto la fortuna di riuscire ad assorbire in ospedale i vuoti che si sono creati senza ripercussioni sull’attività dei reparti grazie anche all’ausilio del personale che ha dimostrato dedizione, senso del dovere e spirito di responsabilità».

Terribile schianto frontale in tangenziale: sei feriti
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso