Tivoli: Tir travolge Valter Scalambretti che muore in ospedale dopo tre giorni

Lo schianto quattro giorni fa, alle porte della capitale. Dopo tre giorni di agonia, il 74enne è morto

Redazione
Tivoli: Tir travolge Valter Scalambretti che muore in ospedale dopo tre giorni

Tivoli: Tir travolge Valter Scalambretti che muore in ospedale dopo tre giorni. Lo schianto quattro giorni fa, alle porte della capitale. Dopo tre giorni di agonia, il 74enne è morto.

È accaduto pochi giorni fa, in una mattina di febbraio che resterà segnata nella memoria di coloro che hanno assistito alla scena. Un peso mastodontico, un tir, ha travolto un uomo di 74 anni, Valter Scalambretti.

La tragedia è avvenuta verso le 9.30 del 8 febbraio 2024, in via Tiburtina, nei pressi di via Lago di Annone, nella zona nord-est della Capitale, a Tivoli.

L’urlo di dolore di chi ha assistito impotente alla scena è stato come una chiamata agli angeli custodi. I soccorsi sono arrivati sul posto nel giro di pochi minuti, ma la lotta per la vita di Valter Scalambretti era già cominciata.

L’uomo giaceva immobile, sdraiato sull’asfalto, mentre il tempo sembrava fermarsi. Ma non ci sono stati miracoli, solo dolore e sofferenza. Valter Scalambretti è stato trasportato in condizioni gravissime all’ospedale Umberto I, a Roma, a trenta chilometri dal luogo dell’incidente.

Non c’è stato nulla da fare

Dopo tre giorni di agonia, l’uomo ha chiuso gli occhi per sempre. Una vita spezzata dall’imprudenza di chi era al volante di quel mostro d’acciaio. La tragedia è stata come un pugno allo stomaco, un dolore che non si dimenticherà mai.

Valter Scalambretti, settantaquattrenne originario di Zagarolo ma da tempo residente a Villa Adriana, ha perso la vita in circostanze tragiche.

Dopo aver subito gravi lesioni in un incidente, è stato ricoverato in condizioni critiche e, purtroppo, la morte è sopraggiunta dopo tre giorni di agonia. La dinamica dell’incidente è ancora avvolta nel mistero e gli inquirenti stanno indagando per fare luce sulla vicenda.

Non si esclude che Valter Scalambretti stesse attraversando le strisce pedonali quando è stato investito. Il conducente dell’autoarticolato coinvolto, un uomo di 43 anni residente in Toscana, è stato denunciato per l’accaduto.

Una tragedia che lascia un vuoto incolmabile nella vita di chi conosceva Valter Scalambretti. (Immagine di repertorio)

  •  

Redazione

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip

Modifica le impostazioni GPDR