Tragedia nel Torinese, uccide il figlio di 11 anni e poi si toglie la vita

1 mese fa
21 Settembre 2020
di redazione

Tragedia nel Torinese, uccide il figlio di 11 anni e poi si toglie la vita. Tragedia nella notte in un’abitazione di via Beltramo a Rivara (Torino).

Un uomo di 47 anni, italiano, operaio in un’azienda meccanica, ha utilizzato una pistola non legalmente detenuta per uccidere il figlio di 11 anni.

Poi, con la stessa arma, si è tolto la vita. L’allarme è scattato poco prima delle due.

Sono in corso gli accertamenti sull’episodio da parte dei carabinieri della compagnia di Venaria Reale.

Bonucci, Pirlo?abbiamo visto entusiasmo e nuove idee

“Questa sera abbiamo visto nuove idee e un nuovo modo d’interpretare la partita.

E tanto entusiasmo in fase di possesso e di non possesso, e nella voglia di agreddire la partita e portare a casa il risultato.

Sono anche movimenti diversi, oggi è molto più uno contro uno, uomo contro uomo, e ci permette di essere più aggressivi”.

Così, dai microfoni di Sky Sport, Leonardo Bonucci (oggi anche in gol) spiega com’è cambiata la Juventus passando da Sarri a Pirlo.

“Se essere amici, o ex compagni, dell’allenatore ci dà qualcosa in più? – dice ancora Bonucci.

Siamo abbastanza grandi e maturi per comportarci da veri professionisti, e per noi oggi Andrea Pirlo è il nostro allenatore”.

Che assomiglia più a Sarri o ad Allegri? “Ad Allegri – risponde Bonucci -.

Trasmette molta trabquillità. Come da giocatore: se davi il pallone a Pirlo in mezzo a cinque avversari, eri sicuro che non lo avrebbe perso”.

temi di questo post