Tragedia sull’autostrada del Brennero, morto un motociclista italiano

Il tamponamento tra una moto e un mezzo è avvenuto poco dopo le 16 nella zona di Zambana.
di  Redazione
4 settimane fa - 25 Maggio 2021

Tragedia sull’autostrada del Brennero, morto un motociclista italiano. Il tamponamento tra una moto e un mezzo è avvenuto poco dopo le 16 nella zona di Zambana. Inutili gli immediati soccorsi. L’incidente ha provocato pesanti disagi alla circolazione

Tamponamento mortale nel pomeriggio di oggi, 25 maggio, in A22, all’altezza di Zambana, provincia di Trento. A perdere la vita un motociclista di fuori provincia. E’ successo tutto poco dopo le 16.

Una moto e un mezzo pesante si sono scontrati in modo violento: sulle cause è impossibile al momento sbilanciarsi. Le forze dell’ordine sono al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

La richiesta di soccorso è arrivata alla centrale unica dell’emergenza poco le 16 e sul posto assieme ai sanitari e ai vigili del fuoco sono arrivati gli agenti della sottosezione autostradale della Polstrada. L’incidente ha provocato pesanti disagi alla circolazione: in A22 si procedeva a passo d’uomo.

Covid: Bolzano stanzia terzo pacchetto per famiglie

La giunta provinciale di Bolzano ha varato oggi il terzo pacchetto di aiuti covid per le famiglie. “In Alto Adige – ha detto l’assessore Waltraud Deeg – non solo la qualità della vita ma anche il costo della vita è elevato”.

Il primo pacchetto dell’aprile 2020 – ha ricordato – ammontava a 66 milioni di euro, il secondo del dicembre 2020 a quasi 49, mentre ora vengono stanziati 44 milioni di euro. Potranno attingere soprattutto le famiglie che lavorano nel settore commerciale.

Poi, anche il settore stagionale e che in questi mesi hanno subito una forte riduzione delle entrate. Per questo motivo è stato aumentato il tetto di reddito. Il governatore Kompatscher ha sottolineato che questi aiuti sono possibili grazie all’autonomia della Provincia di Bolzano.

Covid: nessun decesso in Trentino, 24 contagi

Anche oggi, per il sesto giorno consecutivo, nessun decesso per coronavirus in Trentino, secondo il rapporto dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari. Dati confortanti anche per il numero dei nuov contagi (24) e delle vaccinazioni che hanno raggiunto quota 275.000 in poco meno di 5 mesi.

I tamponi molecolari molecolari analizzati ieri sono stati 545 (tutti gestiti all’ospedale Santa Chiara di Trento) dai quali sono emersi 5 nuovi casi positivi. Altri 19 contagi sono stati intercettati con 1.234 test antigenici.

I nuovi casi fra bambini e ragazzi sono 8: fra questi c’è un piccolo in fascia 3-5 anni, quindi uno tra 6-10 anni, 2 tra 11-13 anni e 4 tra 14-19 anni. Ieri le classi in quarantena erano 64. Anche oggi nessun caso invece fra gli ultra ottantenni, ma ci sono 5 casi tra 60-69 anni e 2 tra 70-79 anni.

Ieri i nuovi ingressi sono stati 2 ma le dimissioni sono state il triplo (6); al momento ci sono 47 pazienti, di cui 14 in rianimazione. I nuovi guariti sono 33. Riguardo ai vaccini, questa mattina le somministrazioni sono arrivate a 274.901 (di cui 64.491 seconde dosi).

Tragedia sull’autostrada del Brennero, morto un motociclista italiano
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST
brennero Oggi