Tre marittimi positivi su navi Costa, stanno bene

2 settimane fa
2 Agosto 2020
di redazione

Tre marittimi positivi su navi Costa, stanno bene. Positivi al coronavirus tre marittimi imbarcati sulle navi Delizosa e Favolosa di Costa Crociere, ormeggiate nel porto di Civitavecchia.

La compagnia ha fatto sapere che “grazie alla costante applicazione dei protocolli sanitari per l’imbarco e l’impiego a bordo dei suoi membri dell’equipaggio” sono stati individuati tre casi positivi al tampone.

Al momento, scrive la compagnia “i tre sono in isolamento e in buone condizioni di salute”.

Costa Crociere, rimanendo in stretto contatto con le Autorità sanitarie competenti, “segue attentamente l’evolversi della questione e, di comune accordo con quest’ultime, valuterà ulteriori azioni da intraprendere nei prossimi giorni”. Da quanto è trapelato, due positivi sarebbero di nazionalità filippina.

Caos treni dopo lo stop di Speranza

È arrivato il no del ministro della Salute, Roberto Speranza, all’allentamento a bordo dei treni ad Alta velocità delle misure di contenimento dell’epidemia da coronavirus, annunciato venerdì con una serie di precisazione da parte del Mit.

Con una nuova ordinanza, il ministro ha ribadito l’obbligo del distanziamento e l’obbligo dell’uso di mascherine.

Fs conferma i posti a scacchiera

“Resta sulle Frecce e gli Intercity il distanziamento e il limite del 50% di posti da occupare a scacchiera”. E’ la precisazione di Ferrovie sul proprio sito FsNews che non cita gli altri collegamenti che non erano stati interessati dalla possibilità di riempimento completo.

“Trenitalia, su ordinanza del Ministro della Salute Roberto Speranza – prosegue la nota – ha infatti sospeso l’applicazione delle misure previste dal Dpcm dello scorso 14 luglio che, in presenza di condizioni espressamente stabilite, prevedeva la deroga al distanziamento sociale a bordo dei treni Av e a media e lunga percorrenza”.

Il caso Italo

La reazione della compagnia è affidata al vice presidente esecutivo, Flavio Cattaneo, ospite di ‘Stasera Italia weekend’.

“Domani siamo ai primi di agosto, ci saranno moltissime persone in partenza, per forza dobbiamo annullare dei treni perché in base all’ordinanza del ministro Speranza li dobbiamo annullare, daremo i rimborsi”.

“L’ordinanza – aggiunge Cattaneo – non toglie il distanziamento agli aerei e questo lo giustifica in base a un orientamento dell’Oms basato su aspetti tecnici legati alle caratteristiche del sistema di aria condizionata.

Il nostro impianto di area condizionata è migliore degli aerei ma noi ci vediamo costretti a tornare indietro. Se questo deve essere, deve essere uguale per tutti, c’è una discriminazione, c’è un caos totale”.

“Abbiamo fatto degli studi che hanno verificato che il nostro sistema condizionamento non solo è buono; ma è del 50% superiore per ricambio d’aria a quello di un aereo”.

La posizione di Trenitalia

Trenitalia cercherà di garantire a tutti i passeggeri il viaggio prenotato dopo l’ordinanza del governo che ha revocato le deroghe sul distanziamento. I biglietti venduti, riferiscono fonti di Fs, non sono tantissimi: erano in vendita solo da un giorno e mezzo.

temi di questo post