Uccide la fidanzata e si toglie la vita, dovevano sposarsi

sei in  Italia

3 giorni fa - 15 Settembre 2021

Uccide la fidanzata e si toglie la vita, dovevano sposarsi. Un’aspirante dottoressa di 23 anni, Ana Fantaziu, è stata uccisa a colpi di pistola dal suo fidanzato Roman Vslas.

L’uomo, che si era recato in Moldavia con lei per incontrare i suoi genitori in vista delle future nozze, dopo aver sparato alla sua partner, ha utilizzato la stessa arma da fuoco per togliersi la vita.

Una giovane studentessa 23enne, Ana Fantaziu, infermiera iscritta all’università di medicina con l’obiettivo di diventare un medico, è uccisa dal suo fidanzato che si è tolto la vita poco dopo.
La tragedia è avvenuta ad appena tre settimane dalla proposta di fidanzamento fatta dal ragazzo durante una vacanza romantica. Roman Vlasă, 28 anni, era venuto a incontrare i genitori di lei in Moldavia.
Il padre della ragazza ha raccontato alla polizia di aver sentito due colpi di pistola al momento dell’omicidio e di esser fuggito poco prima in cerca di aiuto minacciato dal genero.
La polizia ha scoperto i corpi
La polizia ha trovato i corpi del medico tirocinante e del suo futuro marito nella casa nel villaggio di Fundul Galbenei, distretto di Hîncești. La coppia si frequentava da circa due anni.
Un amico scioccato dalla tragica notizia, riporta il Mirror, ha descritto la loro relazione come “bella” e ha detto che erano stati di recente in vacanza in Romania.
«Durante le vacanze, le ha chiesto di essere la sua sposa», hanno detto. «Al mio matrimonio lei aveva preso il bouquet». L’amico era invitato la scorsa settimana alle loro imminenti nozze.
La direzione dell’ospedale di Chisinau dove lavorava Ana ha postato un messaggio di cordoglio su Facebook. «Con profondo rammarico, l’amministrazione dell’ospedale clinico municipale dell’IMSP Holy Trinity annuncia la morte prematura della nostra collega.
La signora Fantaziu Ana, infermiera senior del pronto soccorso», si legge nel post. «L’intero team esprime sincere condoglianze e sentimenti di profonda compassione alla famiglia, ai parenti, agli amici e a tutti coloro che hanno avuto l’opportunità di conoscerla e apprezzarla come un’infermiera straordinaria e una donna brillante». (Fonte ilmessaggero.it)

Uccide la fidanzata e si toglie la vita, dovevano sposarsi
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST Oggi uccide