Vaccino anti Covid, accordo preliminare tra Moderna e Ue

2 settimane fa
17 Novembre 2020
di redazione

Vaccino anti Covid, accordo preliminare tra Moderna e Ue. Una nuova buona notizia è in arrivo sul vaccino anti-Coronavirus. Si tratta infatti di un pre-accordo per l’Europa tra Bruxelles e Moderna.

L’azienda statunitense di biotecnologie fondata nel 2010 con sede a Cambridge nel Massachusetts. Che ieri aveva annunciato l’efficacia al 94,5% del vaccino che sta sperimentando.

La Commissione europea, ha detto il portavoce Stefan de Keersmaecker, “ha concordato con Moderna la fornitura di fino a 160 milioni di dosi di vaccino, ma ora dobbiamo tradurre tale volontà in un contratto”.

Lo ha detto il portavoce della Commissione Stefan de Keersmaecker

Il portavoce ha inoltre precisato che l’esecutivo Ue ha contatti con le imprese nelle quali “ha un’aspettativa che arrivino a sviluppare un vaccino efficace e sicuro al più presto”.

Il vaccino realizzato da Moderna è arrivato alla fase 3 della sperimentazione ed è il secondo, dopo quello messo a punto dall’americana Pfizer insieme alla tedesca BioNtech. Di cui è confermata l’efficacia oltre il 90%.

La notizia dell’accordo preliminare con l’Ue è molto importante. Dal momento che il colosso americano è pronto quest’anno a consegnare 20 milioni di dosi solo negli Stati Uniti.

L’anno prossimo ne arriveranno fra 500 milioni e un miliardo anche nel resto del mondo. Il prezzo del vaccino, 25 dollari secondo notizie di stampa, includerà probabilmente anche una quota di profitto.

Le altre aziende finora hanno annunciato che lo venderanno a prezzo di costo, almeno fino a quando permarrà la dichiarazione di pandemia.

Si ricordi che il vaccino di Moderna si basa su una tecnologia a mRNA simile a quella messa a punto dalla tedesca BioNTech da iniettare due volte a distanza di quattro settimane.

In questo modo verrebbe stimolata la produzione di anticorpi contro la proteina spike di cui il virus si serve per agganciare le cellule umane e penetrarle.

A differenza dell’antidoto di Pfizer, che necessita di una conservazione a meno 80 gradi centigradi, può essere conservato a temperature di refrigerazione standard.

Dai 2 agli 8 gradi centigradi per 30 giorni, quindi anche nei più comuni frigoriferi di casa e fino a sei mesi a meno 20 per la spedizione e lo stoccaggio a lungo termine. Fonte Fanpage