Viviana Parisi, la svolta. Spunta una telefonata al 112

1 mese fa
13 Agosto 2020
di redazione

Viviana Parisi, la svolta. Spunta una telefonata al 112. Spunta una telefonata effettuata al numero d’emergenza per segnalare l’incidente dello scorso 3 agosto a Viviana Parisi. Incidente avvenuto sull’Autostrada A20 Messina-Palermo.

Come apprende l’Adnkronos, l’audio della telefonata è stato acquisito dal Procuratore capo di Patti Angelo Vittorio Cavallo.

Qualcuno chiama il numero 112 per dire all’operatore che “c’è stato un incidente” e che alla guida dell’auto coinvolta “c’era una donna”.

La stessa voce avrebbe anche detto all’operatore del numero d’emergenza che a bordo dell’auto coinvolta nell’incidente c’era “anche un bambino”.

Si tratterebbe quindi di un’ulteriore conferma della presenza del piccolo Gioele, il figlio di 4 anni di Viviana Parisi. Di cui nessuno ha più avuto notizie dal giorno della scomparsa.

In un video Viviana è con Gioele in auto a Sant’Agata

A confermare che Gioele si trovasse in auto con la madre quando la dj è uscita dall’autostrada Palermo-Messina per recarsi a Sant’Agata di Militello c’è anche un filmato registrato da una telecamera privata nel paese della costiera Tirrenica.

Lo ha confermato questa mattina il procuratore di Patti, Angelo Cavallo

“Abbiamo acquisito un video a Sant’Agata di Militello in cui si vedono la mamma e il bambino. È un punto importante per il proseguo delle indagini”.

Gli inquirenti non chiariscono i dettagli del video. Ma la certezza della presenza del bimbo a bordo dell’auto potrebbe dare più credito alle testimonianze di alcuni passanti che parlavano di un bambino insieme alla donna che ha scavalcato il guardrail dopo l’incidente.

Ricerche del piccolo Gioele proseguono

Le ricerche del piccolo Gioele, intanto, proseguono per il decimo giorno consecutivo. Oggi in prefettura a Messina ci sarà un vertice di tutte le forze impegnate per decidere le strategie di ricerca nei prossimi giorni. Fonte Fanpage

temi di questo post