Arrestati due carabinieri: favorivano clan Cutolo a Napoli

sei in  Italia

2 mesi fa - 4 Agosto 2021

Arrestati due carabinieri: favorivano clan Cutolo a Napoli. Due carabinieri sono arrestati oggi dai colleghi del Comando Provinciale di Napoli. L’accusa è pesante.

Avrebbero favorito il clan Cutolo, attivo tra il Rione Traiano e il quartiere Fuorigrotta, nella periferia occidentale di Napoli; ai due è contestato anche il reato di falso.

I provvedimenti sono arrivati nell’ambito di una indagine più ampia, coordinata dal procuratore aggiunto Rosa Volpe della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.

Uno dei due carabinieri arrestati, M. C., è condotto in carcere, l’altro, W. I., è stato invece sottoposto ai domiciliari. Il clan Cutolo è uno degli egemoni nel Rione Traiano, tra i quartieri Fuorigrotta e Soccavo.

Traffico di droga

Negli ultimi anni, oltre a controllare parte del traffico di droga nel complesso di edilizia popolare, avrebbe allacciato accordi anche con gli altri gruppi malavitosi, in particolare con quelli che si contendono il controllo degli affari illeciti a Bagnoli.

Secondo le dichiarazioni di Genny Carra, genero del boss Salvatore Cutolo “Borotalco” di recente diventato collaboratore di giustizia, il clan era in contatto col gruppo guidato da Alessandro Giannelli.

In contrasto coi D’Ausilio e gli Esposito-Nappi di Bagnoli e aveva partecipato alla pianificazione e all’esecuzione dell’omicidio di Rodolfo Zinco, detto ‘o Gemello, ucciso a Cavalleggeri nel 2015.

Arrestati due carabinieri: favorivano clan Cutolo a Napoli
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST carabinieri Oggi