Ciclismo, Nairo Quintana investito da un’automobile. Le sue condizioni

1 mese fa
3 Luglio 2020
di redazione

Ciclismo, Nairo Quintana investito da un’automobile. Le sue condizioni. Nairo Quintana è stato vittima di un incidente in patria. Il forte ciclista colombiano è stato investito da un’automobile mentre si stava allenando su strada a Boyaca. Il classe 1990 che ha vinto il Giro d’Italia nel 2014 non ha fortunatamente riportato gravi conseguenze.

Stando alle prime indiscrezioni e alle prime foto che lo immortalano seduto, mentre fornisce la sua versione dell’accaduto alla polizia. Il suo Team, Arkea-Samsic, ha confermato l’accaduto. Spiegando che nelle prossime ore arriveranno notizie più precise sulle condizioni di Quintana.

Ciclismo, incidente per Nairo Quintana investito da un’auto

Attimi di paura per Nairo Quintana e i suoi compagni di allenamento. Il ciclista colombiano che corre Team Arkéa-Samsic è stato vittima di un incidente. Il classe 1990 è stato investito da un’auto protagonista, stando alle prime indiscrezioni, di una manovra impropria. Fortunatamente l’impatto non è stato fortissimo, anche a giudicare dalle prime foto postate sui social dopo il sinistro.

Infatti Quintana seduto su una sedia di plastica ha fornito agli agenti arrivati immediatamente sul posto la sua versione dei fatti, dopo i primi soccorsi. La sua squadra sui social ha twittato: “Nairo Quintana è stato investito da un veicolo oggi in allenamento. Vi daremo al più presto ulteriori informazioni sul suo stato di salute”.

Chi è Nairo Quintana, vincitore del Giro d’Italia nel 2014

Il ciclista sta preparando sulle strade della Colombia il suo ritorno in sella, e in particolare il Tour de France in programma dal 29 agosto a Nizza. La speranza è che questo fuori programma non complichi i piani di un atleta che si è classificato due volte secondo e una volta terzo alla Grand Boucle. Quello che è considerato uno degli scalatori più forti degli ultimi anni, ha lasciato il segno anche in Italia, grazie al trionfo al Giro d’Italia nel 2014. Fonte Fanpage