Coronavirus Campania: dati di oggi 19 novembre 2021

sei in  Italia

2 settimane fa - 19 Novembre 2021

Coronavirus Campania: dati di oggi 19 novembre 2021. Sono 885 i nuovi casi positivi al coronavirus in Campania nelle ultime 24 ore, a fronte di 29.048 tamponi analizzati, tra molecolari ed antigenici, nei laboratori regionali.

Resta dunque alto il tasso di positività in regione, che fa registrare il 3,04% oggi, ieri 3,1%, quasi il doppio della media nazionale. Il bollettino è stato pubblicato dall’Unità di Crisi della Protezione Civile della Regione Campania.

Un solo deceduto nelle ultime 24 ore, pressoché stabili invece i ricoverati, che sono 322 complessivamente: di questi, 24 in terapia intensiva e 298 in degenza ordinaria. Questo invece il report sui posti letto su base regionale.

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656, posti letto di terapia intensiva occupati: 24. Letti di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata.) e posti letto di degenza occupati: 298.

Il punto di Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania

Il quadro del contagio per fasce d’età: «Oltre la metà dei contagiati è asintomatica, ma c’è preoccupazione per gli ultra 80enni. In Campania il 34% non ha fatto terza dose. Faccio un appello, fate il vaccino. Nelle residenze socio assistenziali (Rsa) è un lavoro che già si sta facendo, per gli anziani che vivono autonomamente bisogna accelerare».

Poi ci sono i numeri della fascia giovanile, in particolare quelli provenienti dalla scuola: «Abbiamo ad oggi – conferma De Luca – 2 casi gravi di ragazzini fra gli 11 e i 12 anni infettati dal Covid».

I numeri preoccupanti sono quelli dell’Asl Napoli 2, ovvero l’azienda sanitaria locale che assorbe l’intera area metropolitana a Nord di Napoli: «Nella sola Napoli 2 – spiega il governatore campano – abbiamo ad oggi 30 focolai con 129 positivi tra scuola elementare e medie. In tutto oltre 1.000 alunni in isolamento».

La situazione vaccinazione Covid in Campania

Noi stiamo lavorando sulle due priorità della terza dose per il personale sanitario, già obbligatoria di fatto, e il personale scolastico. Ormai la gran parte del personale scolastico ha superato i 6 mesi dall’ultima somministrazione, dunque entro le prime due settimane di dicembre noi dobbiamo essere bravi a completare la terza dose.

Il personale scolastico, essendo in contatto con bambini non vaccinati  è più esposto di altri nostri concittadini a un ritorno di contagio Covid. Sono convinto che per metà dicembre avremo fatto la seconda o terza dose a tutto il personale scolastico nella nostra regione.

Per ciò che riguarda gli anti-vaccinisti la posizione della Regione Campania è quella espressa più volte: «Nessun dialogo».  «Non c’è più tempo da perdere con i no vax. Quando si parla un alfabeto che non è uguale si perde tempo, è come se noi parlassimo la lingua italiana e loro in afgano: andiamo avanti, non perdiamo tempo.

Provate a immaginare se nel giro delle prossime due o tre settimane siamo costretti a richiudere alberghi, ristoranti, bar, palestre, teatri e cinema. Sarebbe un disastro. Ma è inutile raccontare queste cose a chi non ha alcuna intenzione di utilizzare la ragione.»

Coronavirus Campania: dati di oggi 19 novembre 2021
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST + campania coronavirus Oggi