Fiumefreddo di Sicilia (CT), panettiere con pollice verde: cannabis sul balcone

2 mesi fa
6 Agosto 2020
di redazione

Fiumefreddo di Sicilia (CT), panettiere con il pollice verde: cannabis sul balcone. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Randazzo hanno denunciato un 38enne di Fiumefreddo di Sicilia, responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari avevano appreso che l’uomo, un panettiere, avrebbe potuto detenere droga all’interno della propria abitazione.

Così, per verificare la notizia, hanno deciso di effettuare una perquisizione domiciliare che ha immediatamente riscontrato l’ipotesi investigativa.

L’uomo infatti, come richiestogli dai militari e forse per alleviare i conseguenti guai giudiziari, ha immediatamente consegnato un barattolo di vetro contenente al suo interno circa 10 grammi di marijuana già essiccata.

Nonché sul balcone, esposte al sole ma anche agli occhi dei passanti, due piante di cannabis indica aventi un’altezza di 170 centimetri circa.

A seguito della successiva perquisizione i militari, all’interno di un cassetto nella stanza da letto, hanno altresì rinvenuto un bilancino di precisione.

Attività ispettiva per far emergere lavoro nero

I Carabinieri della Stazione di Bronte, unitamente ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Catania, hanno svolto un’attività ispettiva nelle aziende agricole presenti sul territorio dei comuni di Bronte e Maniace finalizzata all’emersione del “lavoro nero”.

E’ concentrata l’attenzione su cinque aziende che, sottoposte ai controlli, hanno in tre casi effettivamente evidenziato la sussistenza di rapporti lavorativi non contrattualizzati.

In particolare è constatato che in queste tre aziende, su un totale di 23 lavoratori identificati, ben 14 prestavano attività lavorativa in nero. Con particolare riferimento ad una società, con sede legale in Adrano, la quale in occasione del controllo effettuato in un terreno di sua pertinenza in Contrada Barzitti del comune di Bronte, è risultata avvalersi di ben 9 lavoratori “in nero” a fronte degli 11 rilevati sul posto.

Complessivamente, pertanto, sono elevate sanzioni amministrative per oltre 50 mila euro nei confronti dei datori di lavoro inadempienti, nonché sono recuperati contributi previdenziali ed assistenziali dei lavoratori per una somma di 14 mila euro.

A seguito delle ispezioni, comunque, non è disposta la sospensione delle attività imprenditoriali per evitare in tal modo il deterioramento del raccolto

Caltanissetta, denunciato dalla Polizia di Stato neopatentato per guida sotto l’influenza dell’alcol

Diciottenne, dopo aver assunto alcol, si schianta contro tre auto parcheggiate in via De Roberto. I poliziotti della sezione volanti hanno denunciato alla locale Procura della Repubblica un diciottenne neopatentato per guida sotto l’influenza dell’alcol.

Martedì scorso il giovane, alla guida di una Peugeot 207, ha perso il controllo del mezzo, andando a collidere contro tre autovetture parcheggiate.

La velocità è l’impatto hanno fatto ribaltare il mezzo condotto dal diciottenne che ha completato l’incontrollata corsa al centro della carreggiata.

I poliziotti, dopo aver soccorso gli occupanti del mezzo hanno sottoposto il conducente all’alcol test, accertandone lo stato di ebrezza alcolica. Oltre alla denuncia penale al giovane è stata ritirata la patente di guida.

Vanessa Miceli