La Croce Rossa ha segnalato un nuovo focolaio di dengue nello Yemen

di  Redazione
2 anni fa - 27 Novembre 2019

Yemen. Il Comitato internazionale della Croce Rossa ha segnalato un nuovo focolaio di febbre dengue nello Yemen. A Hodeidah, dove si trova il principale porto del paese, per dengue e malaria sono morte 50 persone tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre. Il numero totale di casi di febbre dengue è attualmente di circa 2 mila persone mentre quasi 3 mila hanno la malaria.

La guerra in Yemen

Nello Yemen da marzo del 2015 si combatte una guerra tra la fazione dell’ex presidente yemenita Abdel Rabbo Mansour Hadi, appoggiato dall’Arabia Saudita, e i ribelli houthi, appoggiati dall’Iran. La situazione umanitaria del paese è stata definita «terribile» da Robert Mardini, capo della delegazione del Comitato presso le Nazioni Unite. Mardini ha spiegato che la dengue e la malaria sono endemiche nello Yemen, sebbene negli ultimi anni la loro incidenza fosse bassa. Ma ora, a causa della debolezza del sistema sanitario del paese e dei problemi con le risorse idriche e igieniche, le due malattie si stanno diffondendo.

Cosa è questa malattia

Si trasmette attraverso la puntura di zanzare del genere Aedes (le stesse che trasmettono anche i virus chkungunya, Zika e febbre gialla), infettate da uno dei quattro sierotipi virali (DEN-1, DEN-2, DEN-3 e DEN-4). Si tratta di una malattia febbrile che colpisce neonati, bambini e adulti con sintomi che compaiono 3-14 giorni dopo la puntura infettante.

La puntura di zanzara

La puntura di zanzare infette causa una malattia simil-influenzale grave.A volte una complicanza potenzialmente letale chiamata dengue grave, precedentemente conosciuta come febbre emorragica dengue. Riconosciuta per la prima volta nel 1950 durante le epidemie di dengue nelle Filippine e in Tailandia, la dengue grave colpisce i paesi dell’Asia e dell’America latina ed è diventata, in queste aree, una delle principali cause di ricovero ospedaliero e di morte tra i bambini e gli adulti.

La tempestività

Una diagnosi clinica tempestiva e un’attenta gestione clinica da parte di medici e operatori sanitari adeguatamente formati aumentano la sopravvivenza dei pazienti.

L’incidenza di dengue è aumentata di 30 volte negli ultimi 50 anni. Sono attualmente stimate 50-100 milioni di infezioni ogni anno in oltre 100 paesi endemici, mettendo a rischio di infezione quasi la metà della popolazione mondiale.

La Croce Rossa ha segnalato un nuovo focolaio di dengue nello Yemen
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Mondo Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST
febbre dengue Oggi yemen