La figlia di Al Bano (Jasmine) riceve un’accusa molto grave sul suo corpo

2 settimane fa
18 Novembre 2020
di redazione

La figlia di Al Bano (Jasmine) riceve un’accusa molto grave sul suo corpo.  “Che ti sei rifatta?”, la risposta di della figlia di Al Bano Carrisi ai follower vi stupirà. Jasmine Carrisi risponde su Instagram ai suoi follower. L’annosa questione dei ritocchini continua a perseguitare la giovane figlia di Al Bano

Jasmine Carrisi è la giovane e splendida figlia dell’amatissimo cantante Al Bano e della showgirl leccese Loredana Lecciso. Come molti giovani della sua età – lei è classe 2001 – è molto attiva sui social network, in particolare su Instagram dove può vantare ben 71,9 mila follower.

Jasmine ha voluto seguire le orme del padre e da poco ha fatto il suo ingresso nel panorama musicale italiano con il suo nuovo inedito “Ego”, un pezzo rap che ha avuto un discreto successo.

Proprio come molti personaggi in vista, la giovane cantante deve spesso e volentieri affrontare delle feroci e insulse critiche degli hater che l’accusano di essersi rifatta le labbra. Anche questa volta i follower le hanno domandato: “Che ti sei rifatta?”, la sua risposta ha spiazzato tutti.

Jasmine Carrisi è di una bellezza sopraffina, ha preso molto dal papà e dalla mamma Loredana Lecciso. Nonostante ciò, con molta frequenza alcuni hater l’accusano di essersi rifatta.

A domanda precisa “Che ti sei rifatta?”, in un video su Instagram – precisamente nelle stories – la figlia di Al Bano ha risposto: “Ho fatto il botox al viso, poi labbra, naso…”. Chiaramente, la ragazza era palesemente ironica.

La ragazza si dimostra veramente stufa di dover rispondere a tali illazioni. Ogni volta deve affrontare l’invidia e l’odio di alcuni utenti che versano tutta la loro insoddisfazione sul web. Leggi anche qui 

Jasmine è superiore a queste cose e guarda avanti. Ora è pronta per una nuova avventura in televisione al fianco del papà Al Bano. Infatti, i due saranno in coppia giudice di The Voice Senior, il talent show canoro condotto da Antonella Clerici. Che news

Temi di questo post