Social

Napoli: taxiste, sono in poche e chi se ne frega!

Pubblicato il 25 Ottobre 2019 - 14:39

Napoli: taxiste, sono in poche e chi se ne frega!

Napoli. Il dibattito pubblico e l’iniziativa di servizi, associazioni e istituzioni nei confronti delle donne occupano un enorme spazio sia a livello nazionale che regionale ma anche comunale! Parliamo di Napoli. Capitale della tolleranza, del “porgi l’altra guancia”, della “difesa dei diritti sociali”, degli “emarginati”, “emigrati”, “dei cani, dei gatti” e chi più ne ha più ne metta… e l’impegno dei vari assessorati di welfare regionali e comunali, di politiche sociali per rendere prolifere le attività, gli sportelli, i call center ecc. ecc. sono davvero ineccepibili.

Chapeau!

Gli argomenti sono sempre bollenti, caldi, occupano i principali dossier delle testate giornalistiche ma funziona veramente cosi nel “nostro orticello”? No! No! E ancora No! Esistono veramente quelle donne capaci di tutto pur di non farsi soprassedere? Poche… e quelle poche alzano la propria croce da sole, altre camminano in branco, altre umiliate tacciono. Funziona così ancora! e sapete dove? Nel trasporto pubblico, si! Si!!

Le conducenti tassiste donne se pur in una percentuale minima sono emarginate … Esattamente emarginate!! Tanto da non essere neanche presenti nel regolamento comunale e disciplinare del settore Taxi. Noi non ci siamo!! Non abbiamo uno straccio di diritto riconosciuto! E chi se ne frega se qualcuna di noi ha dei figli minorenni di 3, 6 ,8 anni? Chi se ne frega se qualche conducente taxista donna è sola? E chi se ne frega! Non esiste nulla che certifichi la presenza delle donne taxiste a Napoli!


A meno che non si tratti dell’intero trambusto confusionale della caoticità burocratica, fiscale e d’interesse cooperativistico… allora sì che vengono buttate nel calderone definito Settore Taxi! “Sono in poche e chi se ne frega!”, “Tacciono tanto non parlano mai!” violenze subdole, di tacito assenso solo mirate all’umiliazione di “chi è” e di “chi non potrà mai essere”. Questo è ciò che aleggia nel settore taxi napoletano fatto di capi, capetti e gabinetti ma che OR.S.A. Taxi di Napoli è pronta a scoperchiarne i nodi più profondi che opprimono la valenza delle donne e di quanto sia cruciale il loro ruolo famigliare e lavorativo e di quando le leggi a favore delle stesse non siano relegate a meri rebus da settimana enigmistica.

O.r.s.a. Trasporti- Settore taxi
Napoli


Redazione L'inserto

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip