Reggio Calabria, migranti si fingono turisti dopo sbarco: due arresti per possesso di documenti falsi


Reggio Calabria, migranti si fingono turisti dopo sbarco: due arresti per possesso di documenti falsi

Gli sbarchi non si fermano e pur di non essere identificati e portati un centro di accoglienza i migranti le provano tutte. Infatti ieri notte cinquanta migranti sono sbarcati a Ferruzzano. Un piccolo comune italiano di 785 abitanti della città metropolitana di Reggio Calabria.

Il fatto

I cinquanta migranti, tra i quali tre donne e quindici bambini, sono arrivati sulla spiaggia con una barca a vela di dieci metri. Gli stranieri, provenienti da Iran, Iraq e Afghanistan, sono stati trovati dai carabinieri sulla 106, mentre si allontanavano verso Brancaleone.


I finti turisti

I due iraniani, di fronte alle domande dei militari, si sono finti turisti, parlando un inglese di fortuna. I militari non ci sono cascati, hanno chiesto i documenti e hanno ricevuto un permesso di soggiorno finlandese e una d’identità lussemburghese: mete non troppo frequenti per due iraniani. (Fonte Il Messaggero)



Condividi adesso


Redazione L'inserto

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip