Italia

Roma: ha 16 anni la più giovane inviata italiana alla Cop25

di  Redazione  -  6 Dicembre 2019

Roma. Si chiama Lara Attiani, ha 16 anni, Giornalista Nell’Erba fin dalla nascita e co-fondatrice del gruppo Fridays For Future Castelli Romani, ed è la più giovane giornalista italiana presente alla Cop25, la Conferenza mondiale sui cambiamenti climatici in corso a Madrid, e con tutta probabilità sarà la più giovane giornalista italiana (e forse anche del resto delle delegazioni). Lo riferisce la stessa testata Giornalisti Nell’Erba che seguirà i lavori, come ogni anno dal 2015.
“Il mio scopo principale alla Cop – ha detto Lara – è di informare i miei coetanei su cosa succede durante la Conferenza perché ritengo che la comunicazione fatta da una ragazza con un linguaggio semplice sia più efficace, che abbia maggior impatto fra giovani e non. Questa volta la redazione ha pensato che fosse giusto portare anche una ragazza reporter come me, proprio per parlare ai più giovani”.
Poi, ha aggiunto la giovanissima giornalista, studente al Liceo Linguistico Mamiani, “sono preoccupata”. “I report scientifici che sono stati pubblicati negli ultimi tempi ci dicono che le emissioni non si sono ridotte, che andando avanti così rischiamo di arrivare, secondo alcuni scenari, persino a 6/7 gradi al 2100. Penso che i giovani abbiano sempre più diritto e ragione di alzare la voce è chiedere ai governi di agire immediatamente e con decisione”.
Il team degli inviati di Giornalisti Nell’Erba sarà presente a Madrid nella seconda settimana, grazie al supporto di Lucart, azienda leader in Europa nel settore delle carte per l’igiene, pluripremiata per il suo impegno in sostenibilità, l’Associazione di cittadini e ricercatori Frascati Scienza, che si occupa di diffusione di cultura scientifica e da 14 anni organizza la Notte Europea dei Ricercatori, e il Servizio Cristiano Valdese di Riesi, l’opera diaconale della Chiesa Valdese in Italia che fonda le sue azioni su tre principi: solidarietà attiva, contrasto all’illegalità ed alla mafia, sviluppo sostenibile. Per la testata saranno a Madrid, oltre a Lara Attiani, Giorgia Burzachechi, vicedirettore, Giuseppe Toninelli, inviato, Paola Bolaffio, direttore.