Roma: suor Flora Di Guglielmo muore dopo giorni di agonia

Un'auto l'aveva travolta in via Merulana. Una vita dedicata ai ragazzi. E' morta in ospedale

29 Gennaio 2024

Roma: suor Flora Di Guglielmo muore dopo giorni di agonia

Roma: suor Flora Di Guglielmo muore dopo giorni di agonia. La religiosa era rimasta investita da un’auto venerdì scorso. Dopo giorni di ricovero è morta in ospedale.

Ha combattuto contro la morte, ma ha perso la sua battaglia finale. Suor Flora Di Guglielmo è stata tragicamente investita mentre attraversava la trafficata via Merulana a Roma, e nonostante gli sforzi dei medici, non è riuscita a sopravvivere alle sue ferite.

La sua morte ha scosso la comunità delle Suore Adoratrici del Preziosissimo Sangue, dove era rispettata e amata per la sua dedizione alla vita religiosa e all’educazione dei giovani.

Per quarant’anni ha insegnato all’Istituto Giovanni Merlini di Viterbo, e anche dopo essersi trasferita a Cisterna di Latina, ha continuato a lasciare un’impronta indelebile nella vita dei suoi ex studenti.

La sua scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile tra coloro che l’hanno conosciuta e amata, e che ora attendono di poterle dare un ultimo saluto alle sue esequie. Ma per ora, resta solo il vuoto lasciato dalla sua tragica scomparsa in via Merulana.

L’incidente

Le strade di Roma possono essere pericolose, anche per una suora. Suor Flora Di Guglielmo stava compiendo le sue commissioni quando l’impensabile è avvenuto. E’ colpita da un’auto mentre attraversava la via Merulana.

I passanti, sbigottiti per l’accaduto, si sono precipitati a chiamare il Numero Unico delle Emergenze 112 per ottenere l’aiuto necessario.

L’ambulanza si è precipitata dal vicino ospedale di via dell’Amba Ardam, ma perfino l’intervento tempestivo dei medici non è stato sufficiente a salvare Suor Flora Di Guglielmo.

Nel reparto di pronto soccorso, dove è sottoposta a innumerevoli accertamenti medici, il suo stato di salute è peggiorato sensibilmente a causa delle ferite e dei traumi subiti, fino alla sua tragica morte.

La città eterna, così affascinante, può essere crudele, ma la memoria di Suor Flora Di Guglielmo, che ha dedicato la sua vita agli altri, vivrà per sempre.

  •  

Redazione

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip