Sanremo 2024 svelata la nuova scenografia, pazzesca!!

Sanremo, Amadues ha richiesto un cambio totale della scenografia dell'Ariston, tantissime novità

26 Gennaio 2024

Sanremo 2024 svelata la nuova scenografia, pazzesca!!

Sanremo 2024 svelata la nuova scenografia, pazzesca!!. Ecco il nuovo look per il palcoscenico dell’Ariston in attesa dell’apertura della 74esima edizione del Festival di Sanremo! La rinnovata scenografia, che sarà il palco per i 30 artisti partecipanti dal 6 febbraio, porta ancora una volta la firma del duo padre-figlia, Gaetano e Maria Chiara Castelli, rispettivamente per la ventiduesima e la decima volta. Rispetto all’edizione precedente sono state apportate numerose innovazioni.

Fra le più significative, l’eliminazione della scalinata al centro del palco, sostituita da due scale laterali, come richiesto dal conduttore Amadeus, secondo quanto riferito dai due designer. Infine, addio alla cupola luccicante dell’anno scorso e benvenute le “forme organiche”, ispirate alla bellezza di un fiore, l’orchidea, e ai suoi petali, come riferisce la nota stampa di Rai. Non mancheranno le linee morbide, caratteristiche distintive del palco sanremese negli ultimi anni, ma questa volta circonderanno ed accoglieranno l’intero teatro, abbandonando la semplice prospettiva orizzontale/verticale.

La nuova scenografia del Festival di Sanremo 2024

Gaetano e Maria Chiara Castelli sono di nuovo i protagonisti nella creazione della scenografia dell’Imminente Festival di Sanremo. La loro visione quest’anno sfrutta la bellezza dei giochi di luce e trasparenza, prendendo ispirazione dalla forma di un fiore in fiore, in particolare un’orchidea, creando design morbidi e dinamici sul palco dell’Ariston.

A differenza dell’edizione precedente di Sanremo, la 73esima, dove una cupola illuminata dominava il palcoscenico. La nuova disposizione prevede due scalinate laterali disegnate da Amadeus per avvolgere il palco, accompagnate da una sezione centrale automatizzata. Che può alzarsi per diventare l’ingresso dei presentatori e ospiti, lasciando posto all’orchestra al di sotto.

I due scenografi di Sanremo hanno sottolineato come abbiano voluto enfatizzare le forme dell’orchidea per conferire al palco un tocco organico e naturale. “È stato un lavoro molto impegnativo – continuano – e complesso che ha direttamente coinvolto il direttore della fotografia, Mario Catapano, e il gruppo che si occupa della grafica. Proprio perché si tratta di un’illuminazione che ha abbandonato i tradizionali proiettori su americane e che è fortemente integrata alla scenografia, con effetti sorprendenti per le ‘trasformazioni’ che può creare”.

Infine, “La platea entrerà nella scenografia con un elemento specchiato sospeso”. Siamo entusiasti di annunciare un compito che non è stato facile, ma speriamo che sia un contesto televisivo e teatrale impressionante e notevole per il quinto Festival di Amadeus. Vogliamo esprimere la nostra gratitudine a Manuel Bellucci, nostro collaboratore, e a tutti gli esperti Rai di scenografia, lighting e grafica che hanno collaborato per realizzare questa nuova creazione.

  •  

Redazione

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip