Pomezia, esplode il quinto piano di un palazzo, ci sono feriti

2 settimane fa
17 Novembre 2020
di redazione

Pomezia, esplode il quinto piano di un palazzo, ci sono feriti. A Pomezia, provincia di Roma, a sud della Capitale, si è verificata un’esplosione al quinto piano di una palazzina. Lo riferiscono i vigili del fuoco.

Stando a quanto si apprende, l’esplosione avrebbe divelto una finestra e quest’ultima sarebbe precipitata su alcune automobili parcheggiate sotto al palazzo.

I pompieri spiegano che ci sarebbero alcune persone coinvolte, ma le ferite sarebbero poco gravi. Si tratterebbe, infatti, di lievi ustioni. Secondo quanto ricostruito fino ad ora, l’esplosione sarebbe avvenuta durante la sostituzione di una bombola del gas.

A quanto sembra, sarebbero due le persone rimaste ferite, seppure lievemente. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Pomezia, che stanno cercando di ricostruire la vicenda nei minimi particolari per attribuire eventuali responsabilità.

Autocisterna carica di gas si ribalta ed esplode: 14 morti carbonizzati.

Quattordici persone morte carbonizzate e un’altra decina rimaste ferite, è il pesantissimo bilancio di una drammatico incidente stradale avvenuto nel scorse ore in Messico.

Qui, un’autocisterna con rimorchio che trasportava gas naturale liquefatto si è ribaltata ed è esplosa causando una tragedia. Il dramma si è consumato lungo l’autostrada Tepic-Guadalajara nella tarda mattinata di lunedì ora locale, la serata in Italia.

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, il mezzo pesante stava attraversando la strada a pedaggio nello Stato di Nayarit, sulla costa dell’oceano Pacifico nell’ovest del Paese quando si è scontrato con un’altra vettura.

Messico: autocisterna di gas esplode, 14 morti in autostrada

Dopo il primo impatto il conducente dell’autocisterna ha perso il controllo del veicolo, che si è ribaltato e in poco tempo, per cause ancora da stabilire, ha preso fuoco ed è esploso.

Una deflagrazione devastante che ha coinvolto tutti i mezzi che si trovano a passare in quel momento tra cui un furgoncino con sei persone a bordo. Drammatica la morte di chi era più vicino all’esplosione.

La polizia locale ha confermato che 13 delle vittime erano ancora nei loro mezzi quando sono raggiunte dai soccorritori ma erano completamente carbonizzate.

Tra loro anche i due autisti dell’autocisterna. La quattordicesima vittima è morta più tardi in ospedale dove era trasferita con ferite gravissime e in condizioni veramente disperate.

Tra i feriti anche alcuni vigili del fuoco che per primi erano arrivati sul posto per le operazioni di spegnimento le fiamme. L’autocisterna coinvolta è sequestrata in attesa delle verifiche del caso.

La pista privilegiata è quella di un malfunzionamento dell’impianto frenante che avrebbe dato il via all’impatto che poi ha fatto ribaltare il mezzo. Sulle salme delle vittime sarà condotta un’autopsia per chiarire l’esatta causa di morte. Fonte Fanpage

Temi di questo post